Cronaca
La testimonianza

"La nostra squadra scende in campo salvaguardando tutti gli over 60"

Il pastificio Dasso ritorna in prima linea

"La nostra squadra scende in campo salvaguardando tutti gli over 60"
Cronaca Chiavari - Lavagna, 17 Aprile 2020 ore 08:14

"Avremo necessità della comprensione e della collaborazione di tutti i nostri clienti perché la nostra squadra scende in campo salvaguardando gli over 60 che rimarranno protetti a domicilio ancora per un ragionevole periodo. Saremo operativi in sei e non in dieci ma ce la metteremo tutta e speriamo di farci onore anche in questa difficile contingenza".

Roberta Dasso annuncia il ritorno, seppur a ranghi ridotti, del Pastificio Dasso. Quando è scattato il primo decreto per il contenimento dell’emergenza Coronavirus, il pastificio di via Roma a Lavagna era chiuso per ferie ma l’aggravarsi della situazione ha portato al rinvio della ripresa lavorativa.

Fino al venerdì 3 aprile, con orario 8-13.

"Ci siamo procurati tutti gli strumenti e i dispositivi necessari per tutelare noi e i nostri clienti – racconta Dasso - abbiamo sanificato i locali, acquistato i distanziatori e attuato tutte le disposizioni previste dal decreto. Consegneremo a domicilio gratuitamente a Chiavari, Sestri Levante, San Salvatore di Cogorno e anche a Genova attraverso il circuito di Eataly Genova con i quali collaboriamo ormai da anni. Sempre attraverso Eataly e lo chef del “Marin” Marco Visciola doneremo i nostri prodotti alle mense di medici e infermieri degli ospedali genovesi che sono in prima linea in questa dura battaglia. Restiamo a disposizione di Croce rossa, Protezione civile e servizi sociali che operano nel nostro territorio qualora individuassero necessità o bisogni – conclude Dasso – e ci impegnano sin d’ora a far rendere, molto di più del valore attribuito, i buoni per la spesa e a rendere ancora più ampio il margine di sconto sui nostri prodotti che, da sempre, pratichiamo con piacere a tutti i nostri affezionati clienti. Vogliamo esserci, come è nel nostro modo, per dare e non solo per ricevere".