La raccolta differenziata a Lavagna? Un far west! La denuncia dei 5 Stelle

Il Movimento denuncia conferimenti in ogni dove non corretti e mancati controlli

La raccolta differenziata a Lavagna? Un far west! La denuncia dei 5 Stelle
Chiavari - Lavagna, 29 Luglio 2018 ore 17:24

Raccolta differenziata con conferimenti in ogni dove non corretti e mancati controlli: tutto a danno della città nel periodo turistico. A denunciare la situazione è il Movimento 5 Stelle di Lavagna.

"Le problematiche sono sotto gli occhi di tutti"

"Portiamo alla attenzione dell'Ente comunale, dei Commissari, dirigenti, funzionari e del gestore del servizio Super Eco, i gravi problemi relativi a tutto ciò che riguarda la raccolta differenziata presso le utenze domestiche e commerciali" ci scrive Alessandro Lavarello. "Nessuno se la prenda a male, ma le problematiche sono sotto gli occhi di tutti, serve solo passare per le strade di Lavagna e scorgere spazzatura abbandonata e mal conferita. La situazione coinvolge tutta città da Cavi Borgo al quartiere della Moggia passando dalla collina fino all'area portuale.
Evidenziamo senza nasconderci che ciò spesso dipende dalla inciviltà delle persone ed i problemi si aggravano durante il periodo estivo, visto che Lavagna è città turistica, ma questo è dato noto per cui le criticità sono conosciute e l'organizzazione andrebbe posta in essere di conseguenza.
Al contempo quella parte della città composta da persone diligenti e da operatori commerciali volenterosi risultano ormai esasperati. I commenti dei turisti per chi vive e gira per la città sono spesso impietosi, ed un po' ci compatiscono e questo fa male a molti lavagnesi".

Le isole ecologiche sono monitorate? Troppi rifiuti abbandonati

"Le isole ecologiche con le nuove casette informatizzate, ci è stato detto che sono, sorvegliate o date di fototrappole. Qualche dubbio sorge visto che attorno ad esse spesso c'è di tutto" sottolineano.
"Nelle realtà condominiali sono stati messi bidoni poco capienti e con serrature a brugola altrettanto poco pratica, una chiave tradizionale era molto più funzionale. Il risultato è che le persone abbandonano sui bidoni condominiali anche la propria spazzatura. Al contempo questi nuovi bidoni sono di una plastica che risulta in alcuni casi già deformata, ed i coperchi non combaciano più con la serratura per una agevole chiusura e restano aperti, incentivando conferimenti non corretti e da parte di persone non autorizzate per quell'area.
Parte difficile è per le attività commerciali soprattutto per quelle di somministrazione di alimenti con particolari complicazioni per ristoranti i quali per tutta la normativa della ASL che ne disciplina il lavoro non possono tenere nelle loro strutture contenitori non a norma".

Indice puntato anche sugli esercenti

"Anche negli esercenti va fatta la ovvia distinzione, tra chi i volenteroso ama la città e chi invece, lasciateci passare il termine 'se ne frega' - continuano i  5 Stelle -. Possiamo dire che le attività commerciali talvolta sono anche note. Ci sono realtà che sappiamo sono state già segnalate al Comune.
Purtroppo in alcune aree sono stati portati via i contenitori dove si conferiva, senza alcun avviso preventivo, lasciando perplessi gli utenti che non sanno bene dove portare i propri rifiuti. Probabilmente in alcuni casi erano li irregolarmente, ma la comunicazione vien prima di tutto.
Al momento non è più un problema di orari di conferimento, visto che comunque il calendario è stato allargato ma del" far west" dei controlli.
Annosa situazione che a Lavagna si trascina da anni in diversi settori"
Come MoVimento 5 Stelle abbiamo sempre portato l'attenzione sul fatto che molte disgrazie che colpiscono Lavagna vengono da lontano e da chi si è letteralmente "mangiato la città " ed i suoi bilanci, ma rendere più efficiente, organizzato e controllato il servizio di raccolta differenziata con le risorse che si investano, è doveroso da parte di chi dirige il Comune".

Altro problema, lo spazzamento delle strade

"Ulteriore problema - concludono - è dato dalla pulizia e spazzamento delle strade, che ovviamente viene ad essere aggravato da questa situazione di costanti abbandoni incontrollati. Con il periodo estivo ed il caldo molte strade e caruggi soprattutto nelle zone a maggior passaggio pedonale avrebbero bisogno di lavaggi ed igienizzazione.
Pur criticando non ci sottraiamo da proporre uno spirito collaborativo per evidenziare dove intervenire e le zone più critiche della città. Evidente è che senza controlli accurati non ci può essere reale differenziata e riconoscimento per chi conferisce correttamente.
Le conseguenze sono a danno delle persone che agiscono correttamente e che devono subire il degrado della città ed il mancato risparmio sulla tariffa Tari".