Leivi

L’alveare del Sole Leivi- Chiavari ha preso il via: chi ne fa parte

Ecco le dieci realtà del territorio coinvolte

L’alveare del Sole Leivi- Chiavari ha preso il via: chi ne fa parte
Chiavari - Lavagna, 03 Luglio 2020 ore 07:29

Ha preso il via “L’alveare del Sole Leivi – Chiavari” che fa parte del circuito “L’alveare che dice sì”.

Filiera corta

Sono già 350 i membri che, attraverso la piattaforma web, possono sfogliare e acquistare dai cataloghi dei dieci produttori “che auspico possano aumentare” dice l’organizzatore Alessio Casaretto. Un progetto locale incentrato su una filiera corta grazie alla presenza di produttori o trasformatori di materie prime del territorio. Eccoli.

Tre agricoltori: Francesca Dondero di Leivi, Danilo Roccati di Lavagna, Pietro Armenante di Lavagna che hanno ortaggi, presto frutta, uova e miele. Anidagri srl che ha sede a Borzonasca che propone marmellate, miele, conserve, sciroppi e presto ortaggi. Per carne e latticini l’allevatrice Silvy Garibaldi della Marpea di Ne. Per il vino locale e biodinamico  Daniele Parma di Ne. Aqua di Lavagna per il pesce. Trasformatori e artigiani Dasso di Lavagna per la pasta fresca e Barbieri per prodotti da forno e tutti quelli preparati con la base della nocciola mista Chiavari.  Alessio Casaretto fondatore dell’alveare che entrerà con il prossimo raccolto con il suo olio dop.

“Le vendite vengono chiuse automaticamente dal sistema ogni domenica e ciclicamente si aprono il mercoledì. La distribuzione avviene il martedì sucessivo dalle 17,30 alle 18,30 in piazzale Sanguineti – località Rostio – conclude – tutto viene consegnato sottovuoto confezionato rispettando la filiera del freddo, eccetto ovviamente le verdure fresche raccolte la mattina stessa della distribuzione”.

La spesa viene messa direttamente in auto comunicando il numero di ordine senza attesa e il pagamento è già avvenuto.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità