Recco

L’attività del consiglio comunale dei ragazzi non conosce sosta

Incontri in teleconferenza per i rappresentanti di un’importante formazione presente a Recco

L’attività del consiglio comunale dei ragazzi non conosce sosta
Golfo Paradiso, 03 Luglio 2020 ore 10:11

Le restrizioni imposte a causa dell’emergenza coronavirus non hanno fermato nei mesi scorsi le attività del consiglio comunale dei ragazzi: i membri di questa realtà hanno continuato a lavorare ai loro progetti, restando ciascuno a casa propria e usufruendo della piattaforma web utilizzata dall’Istituto Comprensivo “Avegno – Camogli – Recco – Uscio” per la didattica a distanza. Il lavoro è stato curato da Sofia Felleti e Nicolò Garaventa, rispettivamente sindaco e segretario del consiglio comunale dei ragazzi, con la professoressa Liliana Castagnola, docente responsabile dello stesso consiglio, e Davide Lombardo Manerba, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Recco.

Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo ha sottolineato l’importanza del lavoro portato avanti dal team e ha annotato gli spunti emersi dagli incontri in teleconferenza:

“I ragazzi hanno cercato di superare le difficoltà del lockdown, rendendo speciale questo particolare momento – dice Gandolfo -. Complimenti all’assessore Lombardo Manerba, alla professoressa Castagnola e a tutto il gruppo di lavoro per il costante impegno e per aver saputo rilanciare ulteriormente le attività del consiglio comunale dei ragazzi”.

Degni di nota gli elaborati che i ragazzi hanno realizzato, dopo essere stati suddivisi in due gruppi: la prima compagine ha sviluppato progetti incentrati sul tema del bullismo mentre la seconda formazione ha prodotto lavori riguardanti il tema dell’ambiente.

Partiamo dal gruppo che si è occupato del tema del bullismo: Samuele Bisso ha scritto un articolo che ha affrontato l’argomento in maniera generale, Elisa Sberna, invece, nel suo pezzo ha parlato specificatamente di cyberbullismo. Flavia Gallian ha redatto un articolo che ha puntato i riflettori sulle figure del bullo e della vittima di bullismo. Alessandro Bonucci, affrontando anch’egli l’argomento a livello generale, ha realizzato un’intervista a sua madre. Nicolò Garaventa ha curato la produzione di un’altra intervista, in quel caso fatta a una psicologa.

In merito ai consiglieri del “Gruppo Ambiente”, Emma Attanasio ha realizzato un articolo sulla plastica e sulle iniziative atte a diminuirne l’utilizzo mentre Andrea Speroni ha scritto un pezzo sulla sostenibilità ambientale e sulle idee per preservare l’ecosistema: loro due, con Lorenzo Demarchi, hanno poi ideato slogan e pensieri personali su aspetti legati alla sensibilizzazione alla difesa dell’ambiente. Kian James Ferré ha realizzato un disegno sulla lotta alla plastica nel mare.

Tutti gli articoli realizzati dai ragazzi sono visibili sul blog – giornalino dell’Istituto Comprensivo “Avegno – Camogli – Recco – Uscio”. L’attività in smart working del consiglio comunale dei ragazzi verrà portata avanti anche durante la stagione estiva, con lo stesso impegno profuso dal team nella sua interezza fino a questo momento.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità