Cronaca
Spaccio

Le norme anticoronavirus non fermano gli spacciatori di droga

La Polizia di Chiavari scopre un 48enne in possesso di quasi due etti di hashish. E poco dopo due persone in scooter con addosso della cocaina. Una era fuori dal proprio Comune... e non c'è autocertificazione che tenga

Le norme anticoronavirus non fermano gli spacciatori di droga
Cronaca Chiavari - Lavagna, 12 Marzo 2020 ore 17:16

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato ieri un 48enne residente nel levante genovese per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Le norme anticoronavirus non fermano gli spacciatori di droga

C'è un audio diventato virale in queste ore su Whatsapp, che rappresenterebbe (probabilmente in via parodica) un tossicodipendente assai arrabbiato per via delle misure di contenimento anticoronavirus, che - per via dei divieti alla circolazione delle persone - impedisce anche l'attività criminosa di spaccio di stupefacenti. Non sembra aver avuto questo problema, nella realtà, un uomo di 48 anni scoperto dalla Polizia di Chiavari in possesso, presso la sua abitazione, di quasi due etti di hashish.

L'intervento è scattato proprio dopo che i poliziotti avevano notato un sospetto andirivieni di giovani conosciuti come assuntori di droga presso la residenza dell'uomo, già noto alle Forze dell'Ordine per lo spaccio. Quindi la perquisizione ed il rinvenimento: malgrado il 48enne abbia tentato di disfarsi di una parte dello stupefacente gettandolo dalla finestra, immediatamente recuperato dai poliziotti che stazionavano in strada, e di un altro involucro rinvenuto nel water.

Poco dopo, sempre a Chiavari in piazza Cavour, i poliziotti del Commissariato impegnati nel controllo del territorio a seguito delle recenti disposizioni per il contenimento del Coronavirus, hanno fermato uno scooter a bordo del quale viaggiava una 45enne di Carasco che, alla vista delle divise, ha provato a disfarsi di un involucro contenente 1,73 grammi di cocaina. Anche il passeggero è stato trovato in possesso di 0,87 grammi della stessa sostanza. Entrambi sono stati segnalati in via amministrativa per detenzione di droga per uso personale, mentre la donna che si trovava fuori dal proprio comune di residenza è stata anche denunciata per l’inosservanza del nuovo decreto.