Menu
Cerca

Legionella, due casi a Rapallo

L'Asl rassicura: nessun allarme

Legionella, due casi a Rapallo
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 04 Agosto 2018 ore 08:38

Legionella, a Rapallo due casi a distanza di pochi giorni, un sessantenne ed un ottantatreenne – questo, il secondo caso, ricoverato al San Martino di Genova, il primo qualche giorno prima all’ospedale di Lavagna. Comprensibile un certo allarme, che si guadagna l’apertura odierna del Levante del Secolo XIX, ma l’ASL, nella persona del dottor Giorgio Zoppi, responsabile della struttura semplice di profilassi delle malattie infettive, calma i toni e spiega che allarmi non ve ne sono. Per una duplice ragione: da un lato i due anziani colpiti abitavano in due aree diverse della città – e quindi non c’è motivo di pensare a un collegamento, una correlazione che possa far pensare a contaminazioni di sorta – dall’altro il batterio della legionella è qualcosa con cui veniamo in contatto costantemente, e può diventare un problema solo in casi particolari – quali la vaporizzazione dell’acqua da impianti datati e in cattivo stato, quali docce o condizionatori – e, soprattutto, per anziani o comunque soggetti a rischio dalle difese immunitarie indebolite. Come spiega Zoppi sulle pagine del quotidiano genovese, del resto, casi analoghi non mancano, solo dall’inizio dell’anno ve ne sono stati sei nell’area di competenza di Asl 4: non è una patologia rara (né tanto meno infettiva), e dunque non vi è motivo di allarme. Semplicemente, di solito, tali casi passano sotto silenzio e non si guadagnano gli altari della cronaca.

Condividi