Levante e Tigullio: sempre più pensionati si affidano alle Poste

Sono 13.500 i pensionati del Levante e del Tigullio che si rivolgono, per la riscossione della mensilità, ai servizi di Poste Italiane

Levante e Tigullio: sempre più pensionati si affidano alle Poste
Golfo Paradiso, 01 Febbraio 2018 ore 15:55

Levante e Tigullio: sempre più pensionati scelgono l'accredito sul libretto o sul conto Bancoposta.

13.500 pensionati del Levante si affidano all'accredito postale

Sono sempre più numerosi i pensionati che abbandonano il contante e scelgono il pagamento del proprio assegno pensionistico con accredito automatico sul libretto postale o sul conto BancoPosta. A segnalarlo è proprio l'ufficio stampa di Poste Italiane, che ritiene ciò dimostrazione di come «i titolari nutrano sempre maggior fiducia nelle soluzioni di pagamento digitali offerte da Poste Italiane, apprezzandone la sicurezza e la semplicità».

A partire da giovedì 1° febbraio saranno regolarmente in pagamento le pensioni negli uffici postali della provincia di Genova. Sono quasi 60 mila i pensionati dell’ intera provincia, di cui oltre 13.500 nel territorio levante, entroterra e Tigullio, che si rivolgono mensilmente agli operatori di sportello per la riscossione. Tra i pensionati levantini, circa il 90% ha scelto l’accredito sul libretto postale o sul conto Bancoposta, «a conferma del rapporto di fiducia instaurato tra Poste e i cittadini», scrive Poste Italiane.