Portofino

Levernone e il Parco un anno dopo

"La Regione blocca l’istituzione del Parco Nazionale che è legge da ben 3 anni"

Levernone e il Parco un anno dopo
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 29 Novembre 2020 ore 10:41

“L’assurda immobilità della Regione, non può annullare un progetto ambientale, sociale e economico”.

Questa la considerazione di Antonio Leverone, portavoce del ‘Coordinamento per il Parco Nazionale di Portofino’.

“È trascorso un anno esatto dalla conferenza stampa al Palazzo Ducale in Genova, promossa dal nostro Coordinamento. – spiega -. Nell’occasione abbiamo illustrato il programma di sensibilizzazione e informazione ai cittadini, ai sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto del Ministero, per definire i confini del nuovo Parco Nazionale di Portofino. Il 17 Settembre, in occasione dell’incontro con il Ministro dell’Ambiente Costa a Genova, abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci sulle prospettive per la definizione dei confini territoriali del nuovo Parco Nazionale, avendo come riferimento lo studio e le proposte contenute nel progetto elaborato da Ispra (Istituto Superiore Per la Ricerca Ambientale) e dal Ministero stesso”.

Costa ha assicurato la propria determinazione per concludere l’iter istituzionale ed espresso perplessità per via della completa immobilità della Regione:

“In particolare – aggiunge Leverone – del fatto che, sulla definizione dei confini del parco, non risponde neppure alle sollecitazioni dello stesso Ministero. Questa situazione ha fermato l’iter che la legge dello Stato ha istituito 3 anni fa. Il Comitato ha deciso, così, di confrontarsi direttamente con il Ministero, per superare una tale assurda situazione che sta conducendo il progetto del Parco Nazionale verso il nulla”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità