Cronaca
meteo

Limet mette in allerta per il meteo di domenica

Ecco cosa scrive

Limet mette in allerta per il meteo di domenica
Cronaca Chiavari - Lavagna, 25 Settembre 2021 ore 18:25

Limet Centro meteo ligure scrive a proposito del passaggio temporalesco di domenica 26 settembre:

"Come sapete, ormai questa √® una necessit√† imposta prima di tutto dal calendario. ūüďÖ
Infatti ci troviamo in quelle condizioni particolarmente favorevoli ad infondere energia ai sistemi convettivi, prime fra tutte un calore bello stratificato e radicato sul mar Ligure, che non è stato minimamente smussato da quel paio di break instabili tardo estivi. Nel contempo la stagione è avanzata, ce ne siamo accorti dall'aria frizzante del primo mattino degli ultimi 10 giorni e dall'aumento delle ore di buio.
Aria quindi pi√Ļ fresca che si √® depositata anche alle nostre spalle ed in Pianura Padana. Questo fattore giocher√† un ruolo chiave e condiziona radicalmente gli scenari al passaggio di una perturbazione che in parte conserver√† ancora caratteristiche di tipo estivo. Non piover√† infatti da Imperia a La Spezia (anche se ce ne sarebbe bisogno) , ma saranno fasce ristrette di territorio, vallate, ad essere interessate da una fenomenologia per lo pi√Ļ intensa".

 

Gli scenari che dobbiamo aspettarci

Continua: "Che tipo di scenari ci dobbiamo aspettare al suolo ? Va detto innanzitutto che da un punto di vista idrologico quasi tutti bacini piccoli, medi e grandi, sono ancora in condizioni di magra. Gli alvei saranno quindi in grado di smaltire anche ingenti quantitativi di precipitazione.

Poniamo però un attenzione particolare al rischio allagamenti nelle aree urbane e sub-urbane che sono meno in grado di drenare un rateo di pioggia elevato in caso di nubifragio.

C'è poi un'ulteriore aggravante che ci teniamo a sottolineare. La mancanza di piogge consistenti in aree nevralgiche come il capoluogo ligure (che non ricevono piogge consistenti da maggio) ha contribuito all'accumulo di detriti nelle strade e sui tetti delle case  che vengono improvvisamente e violentemente convogliati verso le tombinature dalle tumultuose acque meteoriche. Per esperienza abbiamo constatato che questa è la causa numero uno di allagamenti".