Menu
Cerca
Camogli

L’ultima spiaggia riapre i battenti

Consegne a domicilio e non solo

L’ultima spiaggia riapre i battenti
Cronaca Golfo Paradiso, 29 Aprile 2020 ore 11:14

Consegne a domicilio e libreria aperta. L’Ultima spiaggia Camogli, libreria di Fabio Masi, è di nuovo accessibile. Assai famosa, è un luogo particolare, affacciato sul mare, in via Garibaldi, una libreria molto grande, che molti clienti hanno definito ‘spalancata’ al pubblico, nelle proprie recensioni ricche di gradimento.

Consegne a domicilio

Il nuovo Dpcm del premier Conte sull’emergenza Coronavirus prevede, da martedì 14 aprile la riapertura di alcune attività, come le cartolibrerie, librerie, negozi per neonati e bambini.

“Dal 12 maggio siamo stati costretti a chiudere la nostra rivendita sulla passeggiata – spiega Masi – per fortuna dopo una settimana i distributori e gli editori ci sono venuti incontro con un servizio assai particolare, di corriere completamente gratuito: le consegne dei libri nelle case dei nostri lettori. Anche attraverso tale sistema siamo riusciti a ‘mettere una toppa’ su questo ‘taglio’ del rapporto con i clienti. Tra l’altro la libreria non possiede un sito, a parte la pagina Facebook, e questo è stato importante per mantenere il prezioso rapporto. Sono contento di poter riaprire e contribuire, insieme agli altri, al benessere della comunità. Perché per me il libro è un bene essenziale, che chiamare prodotto è riduttivo, estremamente utile per il benessere della mente: aiuta pensare, a viaggiare, a meditare e crescere”.

La riapertura per Masi è fondamentale per le persone:

“Anche se, tutto sommato, – chiosa – sarebbe stato meglio un preavviso, così da offrirci il tempo per mettere in sicurezza i locali e procurarci le mascherine. Io la ho, ma non sono sicuro che tutti la possiedano. Si tratta di strumenti che mancano anche negli ospedali, penso che chi di dovere avrebbe dovuto accompagnarci in questa riapertura. Mi domando anche come possano fare le grandi catene con così poco preavviso”.

All’”Ultima spiaggia” si faranno rispettare le regole: si entra uno alla volta e si resta all’interno per meno tempo e tutti con la mascherina, compreso chi entrerà successivamente:

“Per la cura di se stessi e del prossimo – aggiunge il titolare – perchè non si può tornare indietro”.

Gli orari della libreria mutano, in questi tempi di Covid-19: dalle 10 alle 17,30 nei feriali. Riguardo il weekend Masi si prende un pò di tempo per riflettere e avanza l’ipotesi che la sua libraria possa anche restare con la saracinesca abbassata, così da non offrire l’opportunità, per ‘farsi una passeggiata’ sul lungomare. Resta sempre in vigore la consegna gratuita dei libri a domicilio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli