Cronaca
Cogorno

Lutto per la scomparsa di Bruno Bragetti

Immenso è stato il suo impegno culturale profuso in questi anni

Lutto per la scomparsa di Bruno Bragetti
Cronaca Valli ed entroterra, 10 Dicembre 2020 ore 10:02

Profondo cordoglio nel comune di Cogorno per la scomparsa di Bruno Bragetti, lo scorso 7 dicembre, all’età di 90 anni. Il sindaco Gino Garibaldi e tutta l’amministrazione comunale lo ricorda, insieme alla sua famiglia, per l’immenso impegno culturale profuso in questi anni.

Immenso è stato il suo impegno culturale profuso in questi anni

“La moglie di Bruno,  Maria Grazia, ha aperto la prima biblioteca a San Salvatore dei Fieschi, come “Centro Musicale Simone Molinaro” – ha dichiarato il vice sindaco Enrica Sommariva – a lei dobbiamo tantissimo: con suo marito Bruno che il borgo ha ospitato i primi concerti. Insieme a Bruno, il nostro Comune deve le prime pubblicazioni come “Uno sguardo sul rosone” e l’organizzazione del premio “Il Rosone d’oro”, che proprio l’anno scorso doveva essere consegnato e che aspetta solo di poterci rivedere di persona”. A Bruno, il vice sindaco Sommariva, deve, insieme alla cittadinanza, tutta la collaborazione per l’accoglienza semplice, calorosa e professionale ad ospiti e artisti, in occasione dei grandi e piccoli eventi nel borgo.

“Aveva messo a nostra disposizione la sua grande esperienza di direttore di albergo, facente parte anche della commissione edilizia del Comune, e da lui, dalla sua serenità, professionalità e savoir fare, abbiamo imparato moltissimo – ha concluso -. È con un immenso grazie che siamo vicini a tutta la famiglia. Un mio ricordo su tutti, nel giorno del mio 55esimo compleanno: avevo 15/16 anni quando proprio Maria Grazia Bragetti mi chiese di salire sul palco, posto all’interno della chiesetta, per presentare i primi concerti domenicali di flauto dolce nel borgo dei Fieschi. Fu un’esperienza straordinaria per una ragazzina, e ancora adesso ricordo grata tutti  i loro piccoli grandi insegnamenti che mi hanno accompagnato da allora”.