Menu
Cerca
Chiavari

Matti per la libertà la mostra dell'Anpi

Circa sessanta opere conservate nel Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli di Genova Quarto, insieme a dodici fotografie di Gianni Berengo Gardin, saranno esposte a Palazzo Rocca,

Matti per la libertà la mostra dell'Anpi
Cronaca Chiavari - Lavagna, 17 Maggio 2021 ore 14:12

AKTION T4 è il nome in codice che i nazisti diedero al programma di sterminio di malati psichici, disabili e malformati. L’eugenetica del regime mirava alla purezza e alla supremazia della razza ariana, depurata da ogni imperfezione. Furono oltre 700 mila gli appartenenti a questa categoria di “nemici della razza ariana” che vennero uccisi.

L’Anpi di Chiavari ha deciso di fare di questo particolare aspetto della follia nazista il nucleo centrale delle iniziative in programma per il 25 Aprile 2021, 76esimo anniversario della Liberazione. Un doveroso esercizio di cura della Memoria, ma anche l’occasione per accendere i riflettori sulle Nuove Resistenze che declinano nell’attualità - tra impegno e passione civile di molti - i valori che spinsero i partigiani a prendere la via dei monti: l’esigenza di lottare per una società libera, più giusta, più solidale, più inclusiva. Sul fronte del disagio mentale e del suo approccio terapeutico, la rivoluzione è giunta con la riforma attuata oltre 40 anni fa per impulso dello psichiatra Franco Basaglia e tradotta in legge dello Stato (la 180 del 13 maggio 1978) dallo psichiatra e politico genovese Bruno Orsini. È la riforma che ha superato gli ospedali psichiatrici, portandoli alla chiusura, e che ha avuto il grande merito di spostare l’attenzione terapeutica dalla malattia alla persona.

Matti per la Libertà è il titolo che ANPI Chiavari, in stretta collaborazione con il Comune di Chiavari e il Coordinamento per Quarto - Quarto Pianeta, protagonista della rigenerazione e della riconnessione con la città degli spazi dell’ex ospedale psichiatrico di Genova Quarto, ha voluto dare a questa iniziativa. Un programma importante, composto da una grande mostra e una serie di incontri di approfondimento sul progetto Spazio 21 che il Coordinamento sta portando avanti per il recupero a fini sociali di un comparto dell’ex ospedale psichiatrico genovese, ma anche da una serie di focus sullo “stato dell’arte” dei servizi sociosanitari territoriali e delle esperienze del terzo settore in questo particolare ambito. ANPI Chiavari ha coinvolto anche gli istituti medi superiori di Chiavari (in particolare del liceo classico/scientifico/scienze umane Marconi Delpino, del liceo artistico Emanuele Luzzati e dell’Accademia del Turismo di Lavagna) per assicurare la loro collaborazione e partecipazione attiva.

 

LA MOSTRA A PALAZZO ROCCA.

Circa sessanta opere conservate nel Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli di Genova Quarto, insieme a dodici fotografie di Gianni Berengo Gardin, saranno esposte a Palazzo Rocca, dal 24 maggio al 4 giugno 2021, dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 19, mentre il 30 maggio e il 2 giungo dalle 10 alle 12, e dalle 16 alle 19. Durante gli orari di apertura della mostra saranno presenti volontari di ANPI, Quarto Pianeta e di altre associazioni del territorio che hanno dato la loro disponibilità a collaborare alla riuscita dell’iniziativa.

GLI INCONTRI

  • Lunedì 24 maggio 2021 ore 10.30 - Cinema Mignon

Inaugurazione della mostra delle opere del Museo di Quarto, degli ex pazienti e degli artisti che lavoravano con loro negli anni Settanta-Ottanta con le fotografie maestro Gianni Berengo Gardin. Parteciperanno Maria Grazia Daniele, presidente ANPI Chiavari, Marco Di Capua, sindaco di Chiavari, Amedeo Gagliardi, portavoce Coordinamento per Quarto-Quarto Pianeta, Paolo Petralia, Direttore Generale di Asl 4, e Luigi Bottaro, Direttore Generale di Asl 3. Illustrazione della mostra a cura di Sandro Ricaldone, curatore del Museo di Quarto. In questa occasione verrà anche consegnato il Premio Don G.B. Bobbio 2021 al maestro della fotografia Gianni Berengo Gardin. Intervento conclusivo di Massimo Bisca, presidente provinciale ANPI.

  • Giovedì 27 maggio 2021 ore 10 - Piccolo Auditorium di Largo Pessagno

Disagio psichico e disturbi alimentari: incontro con l’Associazione famiglie, con operatori del settore e testimonianze dirette. Saranno presenti e prenderanno parte all’intervento i genitori del Levante. Interverrà Barbara Masini che dirige il Centro disturbi alimentari di Quarto, modera Donata Bonometti.

  • Sabato 29 maggio 2021 ore 18 - Cinema Mignon

La poesia libera la mente: reading di poesie dei pazienti psichiatrici pubblicate negli anni Novanta da parte di Ottavia Piccolo. Interverranno Mirco Bonomi del Teatro dell’Ortica, che leggerà poesie di Armando Misuri, e la musicoterapeuta Anna Forloni. Antonio Panella con gli ospiti di Villa Gritta porterà in scena audiostorie e letture. Accompagnamento musicale di Laura Merione al violino. Verrà, inoltre, proiettato un video degli Esperanto, realizzato in uno dei giardini dell’ex ospedale psichiatrico di Quarto. Sarà presente Claudio Pozzani, direttore del Festival internazionale di poesia di Genova e condurrà Roberto Pettinaroli.

  • Lunedì 31 maggio 2021 ore 10.30 - Piccolo Auditorium di Largo Pessagno

Comunicazione e Psichiatria. Presentazione del libro “All’ombra dei ciliegi giapponesi” di Antonio Slavich, direttore dell’ospedale psichiatrico di Quarto e allievo di Franco Basaglia. Tavola rotonda con psichiatri e giornalisti. In calendario gli psichiatri Daniele Garino e Giusi Tabò e la psicologa Lucia Pinasco, a confronto con la giornalista Donatella Alfonso. È prevista la proiezione del video di Marco Cavallo, del regista Giuliano Scabia. Conducono Natale Calderaro e Donata Bonometti.

  • Giovedì 3 giugno 2021 ore 10 - Sala Ghio-Schiffini Società Economica

Salute mentale e reti territoriali: un Patto della Salute per il Tigullio. Un dibattito tra gli esponenti del Coordinamento per Quarto - Quarto Pianeta e i rappresentanti di Sert ASL4, Consorzio Tassano, Villaggio del Ragazzo, Anffas Tigullio Est, associazione Il Mosaico, Alcolisti anonimi. Sono invitati il presidente e assessore alla Salute di Regione Liguria, Giovanni Toti, l’assessore alle Politiche sociali di Regione Liguria, Ilaria Cavo, il direttore generale di Asl 4, Paolo Petralia, la vicepresidente regionale di Anci Sanità e sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, il presidente della Conferenza dei sindaci di Asl 4, Giuseppe Corticelli, il direttore sanitario di Asl4, Marco Macchi, il direttore del dipartimento di Salute Mentale Asl 4, Giulia Musmeci, il direttore del Sert, Monica Arcellaschi, i direttori dei tre distretti sanitari di Asl 4. Prenderanno parte all’incontro anche i rappresentanti delle organizzazioni del terzo settore e Walter Conti, direttore sanitario della Comunità riabilitativa Villa Gritta di Cogorno, con l’introduzione di Lucio Ghio, direttore del dipartimento salute mentale e dipendenze di Asl 3 e Giorgio Pescetto, e il coordinamento di Giorgio Pescetto.

  • Venerdì 4 giugno 2021 ore 17.30 - Piccolo Auditorium di Largo Pessagno

L’arte della follia: conversazione sul tema. La storia del MAdFI - Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli di Genova Quarto raccontata dal curatore Sandro Ricaldone e da Luigi Maccioni, psichiatra e co-fondatore del Museo. Intervento di Giuliano Galletta, giornalista de “Il Secolo XIX” e critico d’arte. Gli affreschi di Gino Grimaldi nella chiesa dell’ex ospedale psichiatrico di Cogoleto, illustrati da Maurizio Gugliotta dell’associazione A.C.C.O. di Cogoleto e da Angela Pippo, storica dell’arte. Focus sul presepe monumentale di Cogoleto con proiezione del filmato sulla Natività. Modera Rosangela Urso.

A causa delle misure anti Covid-19, l’accesso è libero fino a esaurimento posti: necessaria la prenotazione all’indirizzo anpichiavari.eventi@gmail.com