Menu
Cerca
Emergenza covid

Meno vaccini per i medici del Tigullio, Petralia: “Garantiti i prenotati del mese di aprile”

Intanto si attende la decisione del Governo su Astrazeneca

Meno vaccini per i medici del Tigullio, Petralia: “Garantiti i prenotati del mese di aprile”
Cronaca Chiavari - Lavagna, 07 Aprile 2021 ore 15:42

I medici di famiglia della Asl4 avranno meno vaccini, ma chi lo ha già prenotato fino alla fine di aprile non rischia di saltare la vaccinazione: è quanto assicura Paolo Petralia, direttore generale della Asl4 Chiavarese. La ragione della ridotta disponibilità di vaccini è il contingentamento delle prenotazioni per le agende dei medici di base. Secondo quanto spiega l’azienda sanitaria locale, ai medici di medicina generale sono garantite 600 dosi a settimana, divise equamente per gli hub di Rapallo, Chiavari e Sestri Levante fino a fine aprile. “Queste dosi – spiega il dg Petralia – serviranno a coprire tutti i prenotati dai medici di famiglia che il sistema ha registrato aggiornato al 25 marzo 2021. Altre 250 dosi a settimana sono destinate alle farmacie, ma restiamo in attesa di ricevere altre dosi”.

Tutti i dubbi su Astrazeneca

Le somministrazioni assegnate ai medici di famiglia sono quelle relative alle categorie vulnerabili e insegnanti, ai quali sarà somministrato il farmaco AstraZeneca. “Con queste consegne – conclude Petralia – termineremo le dosi di AstraZeneca, le abbiamo messe tutte a disposizione. E mi risulta che nel sistema vi siano ancora posti liberi”. La direzione della Asl4 evidenzia come tra il 29 marzo e il 4 aprile fossero in agenda 1670 vaccinazioni e 737 nel corso di questa settimana. Proseguono inoltre le vaccinazioni con Pfizer e Moderna, in attesa di conoscere le decisioni che saranno assunte dal Governo sulla somministrazione del vaccino Astrazeneca sui soggetti giovani e di sesso femminile.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli