Il personaggio

Mino Podestà, il custode di Palazzo Bianco

Ha lavorato ininterrottamente anche durante l’emergenza con altri colleghi

Mino Podestà, il custode di Palazzo Bianco
Chiavari - Lavagna, 26 Giugno 2020 ore 07:30

Insieme ai colleghi del front office-ufficio informazioni, al piano terra di Palazzo Bianco, ha tenuto aperto il Comune durante il “lockdown”.

Il personaggio

Stiamo parlando del messo comunale Mino Podestà, classe 1962, dal 16 marzo scorso è stato il vero e proprio “custode” di Palazzo Bianco, lavorando ininterrottamente.

Il lavoro di Mino il “custode” Oltre a Mino, a lavorare ininterrottamente dentro al Comune insieme al sindaco Marco Di Capua, ci sono stati la centralinista comunale Francesca Mangiante, l’impiegato comunale dell’ufficio informazioni Paolo Bacigalupo e il messo comunale Renzo Delucchi.

“La macchina comunale non si è fermata, c’era bisogno di qualcuno che dal portone indirizzasse i cittadini per i servizi – ha raccontato -. Abbiamo presidiato il Comune, dando informazioni, consegnando ai cittadini le autocertificazioni e le mascherine e prendendo e accompagnando agli appuntamenti negli uffici Anagrafe e Protocollo, che hanno continuato a lavorare”.

Mino, dunque, ci ha messo la faccia dal portone, diventando un vero pilastro di Palazzo Bianco. Dietro di lui, l’importante lavoro dei tre colleghi che ha permesso al Comune di andare avanti, senza dimenticare, il lavoro da casa degli altri impiegati comunali, quasi l’80% in smart working.

Il ringraziamento del primo cittadino Simpatico, sempre sorridente e gioviale, il lavoro di Podestà non poteva passare inosservato soprattutto durante l’emergenza. Ed un riconoscimento informale è arrivato anche dal primo cittadino chiavarese, che tra i continui aggiornamenti della situazione, gli ha dedicato un post sulla sua pagina Facebook:

“Ringrazio il sindaco, sono onorato del suo messaggio che ha riconosciuto il nostro lavoro”.

Dopo quasi 4 mesi ininterrotti di lavoro, lecito chiedersi quando Mino andrà in ferie…:

“Ci andrò a settembre per andare per funghi!”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità