Morte in mare di Andreina Colella, non si farà l’autopsia

Nessun elemento mette in dubbio le origini naturali del decesso, avvenuto presumibilmente per un malore mentre la 69enne stava nuotando al largo di Cavi

Morte in mare di Andreina Colella, non si farà l’autopsia
Cronaca Chiavari - Lavagna, 01 Luglio 2018 ore 08:58

Non verrà effettuata l’autopsia sul corpo di Andreina Colella, la donna annegata al largo di Cavi di Lavagna venerdì. Lo rende noto il Secolo XIX di stamani, a conferma della tesi – apparsa immediatamente come la più probabile dopo che il medico legale non aveva riscontrato sul corpo della sfortunata 69enne nessun segno di lesioni esterne – dell’origine naturale del decesso. Un malore dunque, che deve averla colpita mentre stava nuotando. Il corpo della donna, di origini milanesi ma residente a Chiavari, era stato avvistato, impigliato in una boa, da un canoista, e quindi portato a riva per i – pur purtroppo inutili – tentativi di soccorso sanitario e gli accertamenti da parte del personale della Guardia Costiera e dell’Arma dei Carabinieri.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli