Menu
Cerca
Borzonasca

Morte Roberta Repetto, Paolo Oneda sospeso dall’Ordine dei medici

Il medico chirurgo sarebbe stato colui che avrebbe asportato a Roberta Repetto un neo che sanguinava su un tavolo da cucina del centro olistico Anidra

Morte Roberta Repetto, Paolo Oneda sospeso dall’Ordine dei medici
Cronaca Valli ed entroterra, 29 Aprile 2021 ore 09:07

«Oneda è fuori dall’albo finché sarà sottoposto a misura restrittiva». L’Ordine dei medici ha sospeso dall’albo professionale Paolo Oneda, il chirurgo bresciano coinvolto nella vicenda del Centro Anidra di Borzonasca e sul caso di Roberta Repetto, la 40enne di Chiavari morta lo scorso ottobre in seguito ad un melanoma trascurato dovuto ai consigli, secondo l’accusa, di Paolo Bendinelli e, appunto, di Oneda. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

Il medico chirurgo sarebbe stato colui che avrebbe asportato a Roberta Repetto un neo che sanguinava su un tavolo da cucina del centro olistico Anidra

Il medico chirurgo, che rischia la radiazione, sarebbe stato colui che avrebbe asportato a Repetto un neo che sanguinava su un tavolo da cucina del centro olistico della Valle Sturla. Inoltre non avrebbe utilizzato l’anestesia e avrebbe deciso che non era necessario l’esame istologico. Invece, proprio quel neo nascondeva un melanoma che per la figlia dellex sindaco di Chiavari, Renzo Repetto, è stato fatale così .Oneda attualmente si trova in carcere così come Bendinelli. Ad entrambi pochi giorni fa sono stati negati gli arresti domiciliari. Oneda nel primo interrogatorio ha professato la sua innocenza. Bendinelli, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Condividi