Coronavirus

Morti nella casa di riposo, a Brugnato cade la giunta comunale

Quattro persone decedute per conseguenza del coronavirus

Morti nella casa di riposo, a Brugnato cade la giunta comunale
Valli ed entroterra, 25 Marzo 2020 ore 13:01

Sale a quattro il numero delle persone decedute all’interno della casa di riposo Sacro Cuore di Brugnato, nell’entroterra spezzino. L’emergenza provoca la caduta della giunta.

Emergenza coronavirus

Tutte e quattro le persone sono decedute per conseguenza del coronavirus. Numerosi i contagi all’interno della casa di riposo. La struttura di Brugnato ospita attualmente 135 ospiti con 55 operatori socio sanitari, 14 infermieri e 4 medici. C’è il rischio che il contagio possa estendersi.

La notizia ha provocato un “terremoto” all’interno dell’amministrazione locale con la conseguente caduta della giunta comunale. Il primo caso in Italia in cui il coronavirus provoca anche la caduta di un’amministrazione comunale. Il vicesindaco e l’assessore ai lavori pubblici hanno infatti presentato le dimissioni.

Il sindaco Corrado Fabiani ha commentato questa mattina ai microfoni di Primocanale:

“È comprensibile una reazione istintiva in questo momento perché c’è difficoltà a confrontarsi giornalmente anche con i nostri amministratori e quindi dare delle informazioni precise. Le informazioni dal Sacro Cuore le ho avute anche io leggendo la stampa. Ma ritengo che questa decisione sia recuperabile soprattutto per una questione di senso civico”.

 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: