SORI NEI SUOI QUADRI

Morto Mario Poggi decano dei pittori genovesi

Aveva 91 anni. Sue opere in collezioni private in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Norvegia e Olanda

Morto Mario Poggi decano dei pittori genovesi
Cronaca Golfo Paradiso, 10 Dicembre 2020 ore 12:50

Genova e il Levante ligure, spesso  immortalato nelle sue tele (la più celebre è lo Scorcio di Sori,  una creuza di mare, olio su tela)  piangono la scomparsa del pittore Mario Poggi, il decano dei pittori genovesi. Poggi, che aveva 91 anni, è mancato nelle scorse ore all’Ospedale San Martino di Genova. Ad annunciarne la scomparsa sono stati i famigliari. Una benedizione avverrà domani, venerdì 11 dicembre alle ore 9,30 presso le camere ardenti dell’Ospedale San Martino.

“Scorcio di Sori una creuza di mare, olio su tela di Mario Poggi, il decano dei pittori genovesi”

Poggi, che lo scorso anno aveva perso l’amata moglie, dopo sessant’annni di matrimonio, lascia la figlia Valentina. “Papà ha dipinto quasi fino all’ultimo – racconta Valentina Poggi a Prima Il Levante – Dipingere è stata la sua vita fino un anno fa, quando è mancata la mamma. Avevano festeggiato le nozze d’oro. Negli ultimi mesi aveva avuto qualche problema di salute, era stato in ospedale, poi un polmonite lo ha debilitato. Purtroppo non potrò dargli neppure l’ultimo saluto, perché siamo tutti costretti a casa, in quarantena perché positivi al covid. Ma non papà, non è mancato a causa del covid”.

6 foto Sfoglia la gallery

Sue opere in collezioni private in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Norvegia e Olanda

Nato a Genova il 29 Ottobre 1929. Ha iniziato a dipingere a 10 anni, formandosi poi all’Accademia Ligustica di Belle Arti e successivamente all’Accademia di Brera. Ha realizzato innumerevoli mostre personali in Italia e all’estero e partecipando ad i mportanti manifestazioni artistiche ottenendo sempre lusinghieri successi di pubblico e di critica.

Tra le grandi mostre personali ricordiamo quella tenutasi nel 1975 su invito del Casinò Municipale di Sanremo, dove riscosse un vivissimo successo anche da parte della critica internazionale.

Nel 1982 fu invitato a partecipare al Gran Premio Internazionale d’ Arte Contemporanea presso il museo nazionale del Princioati di Monaco.

Ha esposto continuamente a Genova presso la Galleria d’Arte Guidi dal 1963 al 1989 e alla Galleria d’Arte Grattacielo dal 1990 al 2002.

Ha realizzato inoltre mostre personali  a Ferrara, Bologna, Verona, Milano, Firenze, Losanna, Ginevra, Monaco e Francoforte. E’ citato in numerosi cataloghi e annuari d’Arte Contemporanea. Sue opere fanno parte di collezioni private in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Norvegia e Olanda.

Tra i numerosi premi, coppe e trofei ottenuti nel corso di altrettante manifestazioni, da segnalare quelli a lui più  cari, perchè ottenuti nella sua città natale, come la medaglia d’oro al Concorso Internazionale di Pittura “C.Colombo” 1974, nel quadro delle manifestazioni Colombiane, la coppa al trofeo “Vegia Zena” 1976, la coppa del Sindaco di Genova nel 1978 e sempre in Liguria la targa d’oro conseguita alla biennale di La Spezia nel 1983. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità