Santa Margherita Ligure

Movida e risse a Santa Margherita, scattano i primi fogli di via

Fermati e cacciati dalla città 4 ragazzi, ma proseguono le indagini sulle violenze: l'ipotesi è una faida fra gang dell'underground trap

Movida e risse a Santa Margherita, scattano i primi fogli di via
Rapallo - Santa Margherita, 04 Luglio 2020 ore 07:21

Si rafforza la pista della faida fra “gang” giovanili legata al mondo della trap dietro le due risse avvenute nel giro di 24 ore a Santa Margherita Ligure, mercoledì e giovedì notte: come riassume il Secolo XIX di oggi, infatti, in entrambi i casi fra i presenti alle violenze vi era il diciottenne Mattia Barbieri, trappista milanese noto col nome d’arte di “Rondo Da Sosa”.

Movida e risse a Santa Margherita, scattano i primi fogli di via

Barbieri, insieme alla compagna ed altri due ragazzi, è stato fermato in auto nelle scorse ore dai Carabinieri, intenti per l’appunto nell’identificazione dei protagonisti delle risse e atti vandalici tra i locali della movida sammargheritese immortalati da alcuni video. Per i quattro è innanzi tutto scattata la multa per non aver rispettato le misure antiassembramento dovute al Covid-19, e con essa il foglio di via immediato: sono stati allontanati dalla città e non potranno ritornarvi per i prossimi tre anni. Ma questo è solo l’inizio delle indagini, che dovranno ricostruire chi effettivamente si sia reso colpevole degli atti di violenza e danneggiamento, da cui potranno emergere capi d’imputazione più seri.

Ieri pomeriggio, a tal proposito, si è tenuto in municipio un incontro richiesto dal Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni: presenti i Carabinieri con il Comandante della Compagnia di Santa Margherita Ligure Simone Clemente, la Guardia di Finanza, con il Comandante della Tenenza di Rapallo Emidio Maravalli, la Polizia Locale con il Comandante Luigi Penna; per l’Amministrazione oltre al Sindaco, erano presenti il Vicesindaco Emanuele Cozzio e l’Assessore al Commercio Valerio Costa.

Dal tavolo è emersa innanzitutto la conferma della sinergia in corso e sono state stabilite le modalità di collaborazione per il controllo del territorio che saranno intensificate da pattuglie interforze attive in specifici momenti con particolare attenzione al consumo di alcol tra minorenni. Donadoni infatti annuncia una ulteriore stretta sull’ordinanza che ne vieta la vendita serale.

«Santa Margherita Ligure ha degli standard qualitativi, di accoglienza e di vivibilità che non devono essere messi in discussione o compromessi da ragazzi stupidi in cerca forse di visibilità sui social, nel rispetto dei cittadini, degli ospiti e dei lavoratori», ha dichiarato in calce all’incontro il Sindaco Donadoni.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità