Multe al “Recco Surfestival 2019”, acceso dibattito

Riflettori ancora puntati sull’evento durante il quale sono stati violati il regolamento acustico comunale e il Codice della Navigazione

Multe al “Recco Surfestival 2019”, acceso dibattito
Cronaca Golfo Paradiso, 28 Luglio 2019 ore 17:26

Riflettori puntati sulle due multe date ai responsabili del “Recco Surfestival 2019” svoltosi a fine giugno.

Musica ad alto volume fino alle 2.30 del mattino e palco montato sul molo senza autorizzazione le cause delle sanzioni

“Mi prendo tutta la responsabilità di aver mal interpretato un documento che era una richiesta, non un permesso, e pago questa multa come è giusto che sia (suono) – ha affermato Stefano Bellotti, di Blackwave, gruppo organizzatore del “Recco Surfestival 2019” -. Per quanto riguarda quella demaniale c’è stata una concomitanza di eventi… è ovvio che devo smontare l’attrezzatura finito l’evento e l’ho fatto alla fine dell’altro evento (multa a mio avviso errata)”.

“L’evento ha avuto successo nonostante il Comune avesse deciso di creare un altro evento proprio lo stesso giorno, di vietarci l’utilizzo del palco che avremmo dovuto usare e di farci iniziare il programma musicale alle 23 invece che alle 21.30, come da previsioni iniziali” ha aggiunto Alessandra Coruzzi, presidente dell’Associazione Giovani Recco, gruppo curatore del “New Wave Festival”, specifico evento del “Recco Surfestival 2019” sotto accusa.

“La musica ad alto volume ha superato la soglia di inquinamento acustico prevista per legge e i residenti hanno segnalato il disagio ai Carabinieri con ben 35 telefonate, e il mattino dopo anche in Comune – ha risposto il sindaco Carlo Gandolfo -. Gli esponenti dell’associazione AGR scrivono di essere co-organizzatori dell’evento, corresponsabili quindi delle violazioni e li ritengo, a questo punto, inadeguati alla gestione di eventi futuri”.

“Vorrei che il sindaco ritrattasse sulla definizione “inadeguati” indirizzata ai soci dell’Associazione Giovani Recco perché se fossero davvero “inadeguati” non sarebbero riusciti a organizzare altri eventi in precedenza con ottimi risultati” ha detto Sergio Siri, consigliere comunale di opposizione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli