Menu
Cerca
medaglia d'oro di lunga navigazione

Muore a 10 giorni dalla moglie: addio comandante Zonza, 100 anni, marinaio più anziano d’Italia

Lascia tre figli. Era l'ultimo reduce della guerra con la Regia Marina. Il commovente post del nipote con la foto dell'ultimo pronipote: Alessandro Furio

Muore a 10 giorni dalla moglie: addio comandante Zonza, 100 anni, marinaio più anziano d’Italia
Cronaca 15 Marzo 2021 ore 14:29

E’ mancato a 100 anni il Comandante Furio Zonza, genovese, il marinaio più anziano d’Italia e Medaglia D’oro di Lunga Navigazione in Guerra. Ad annunciarne la scomparsa i figli Riccardo con Cristina, Raffaella con Giuseppe, Paolo con Alessandra e i tantissimi nipoti e pronipoti. Il funerale avrà  luogo domani,  martedì 16 marzo alle ore 10 nella Parrocchia N.S. delle Grazie a Genova. Appena dieci giorni fa è mancata la moglie, Giovanna “Gianna” Minetti, di poco più giovane di lui, dopo 78 anni di matrimonio festeggiati nel gennaio scorso.

Zonza era l’ultimo marinaio reduce della seconda guerra mondiale

Il comandante Zonza aveva festeggiato il secolo di vita il 10 maggio 2020. Era l’ultimo reduce in vita della guerra che lo vide protagonista con la Regia Marina nel Sud Mediterraneo. Formatosi al Corso “Uragano” dell’Accademia Navale di Livorno nel 1940, Zonza fu Ufficiale addetto alla Centrale di tiro del “Vittorio Veneto”, l’incrociatore di cui era comandante l’Ammiraglio Jachino nelle acque del Pireo.  Fu Tenente addetto al tiro nella torre prodiera della corazzata “Littorio”, che subì l’attacco inglese a Taranto, fu protagonista della caccia  alla flotta Inglese a Capo Matapan e visse la tragedia della corazzata “Roma”, sulla quale avrebbe dovuto esserci anche lui. Sarebbe morto allora, insieme ai 1352 marinai morti a seguito del suo affondamento. “Ma non c’erano cuccette libere e così fui rimandato alla Littorio” raccontò in occasione del 78° anniversario di matrimonio con l’amatissima Giovanna, mancata appunto lo scorso 5 marzo.

Il nipote Giuseppe: “Stai vicino al tuo decimo pronipote Alessandro Furio Zonza”

Uno dei nipoti, Giuseppe, ha ricordato il nonno con un post su facebook e una foto che ritrae gli amati nonni con il nipotino, ultimo arrivato, che porta il nome del nonno: “E anche Tu Nonno Furio te ne sei andato – scrive Giuseppe Zonza – 10 giorni Dopo Nonna, per lo stesso assurdo Motivo. Resta sempre vicino a Noi Nonno, ma soprattutto stai vicino al tuo decimo Pronipote Alessandro Furio Zonza. Ti Amiamo infinitamente”.

Furio Zonza a Genova, nel 2013, alla presentazione di un libro della poetessa Isa Morando. Le poesie furono lette da Adriana Bolfo e Furio Zonza, che recitò a memoria “La corte”. Foto Città del silenzio libri.

In occasione dei suoi 100 anni il comandante Zonza raccontò il suo 8 settembre 1943 al quotidiano Il Faro di Roma. Ecco la sua storia raccolta dal giornalista Roberto Bobbio

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli