Ciak si gira

NEA[R], il film ambientato nel Levante

Razzismo, perdita del contatto umano e cambiamento climatico al centro di una storia particolarissima

NEA[R], il film ambientato nel Levante
Valli ed entroterra, 30 Agosto 2020 ore 13:25

Dal 19 agosto scorso sono iniziate le riprese di “NEA[R]”, cortometraggio scritto e diretto dal fotografo e filmmaker chiavarese Gioele Fazzeri, che il prossimo anno concorrerà attivamente a festival italiani ed internazionali.

Ciak si gira

Razzismo, perdita del contatto umano e cambiamento climatico sono i temi al centro di una storia ambientata in un’Italia distopica del 2039 nella quale si è reinstaurato un nuovo regime nazi-fascista, il cui obiettivo è tentare di debellare una malattia infettiva che sembra colpire solo le persone di colore. In questo scenario di tensione la protagonista Ambra (Sara Mennella), una giovane ricercatrice, deve compiere un importante viaggio per consegnare una scoperta scientifica, mentre sul suo tragitto si imbatterà in una ragazzina fuggitiva (Mekbeb Campanale) che sembra affetta dalla malattia.

“L’idea di un prodotto tutto mio l’avevo già da tempo – spiega Fazzeri -, ma la stesura della sceneggiatura è terminata durante il periodo di lockdown. Seguendo le tematiche più attuali come la questione razziale in America, le malattie infettive e il cambiamento climatico mi sono convinto ad abbracciare questi temi potenti, ma non solo: volevo che “NEA[R]” fosse anche una storia personale delle due protagoniste: nel film entrambe sono costrette a viaggiare legate da una corda che funge metaforicamente da legame, ma hanno bisogno di ricongiungersi con qualcos’altro di più personale: una fisicamente con la propria famiglia, l’altra mentalmente, accettando una perdita che non tornerà mai più. L’intero progetto sarà interamente girato in Liguria, a partire da alcuni luoghi suggestivi della Val Graveglia, dove la produzione potrà anche contare sulla preziosa collaborazione con “Levante Drones” che si occuperà di effettuare le riprese aeree. A fine mese, invece, il Monte Zatta sarà lo scenario per gli antagonisti della storia interpretati da Fabio Dessi e Marco Piras, leader di una milizia alla ricerca delle due protagoniste. Nel cast anche: Riccardo Musso, Fabio di Meola e Andrea Spalatro del Gruppo artistico i Malandrini, Raffaella Barroncelli, Dario Rigliaco e Rosa-Angela Rivituso. Nella troupe invece, oltre al fondamentale apporto di Greta Ghiazza come aiuto regia, c’è Rossana Cattide al make-up, Cri-Eco e Gianluca Messina alle scenografie e Claudio Orlando al reparto audio che completa la piccola ma ambiziosa produzione. A supportare il tutto ci sarà Film Commission Liguria e alcuni preziosi sponsor locali come “Il Pollo di…Vino 2” di Walter Pagliacci e Maura Oliva”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità