No al commercio abusivo, manifesti negli stabilimenti balneari chiavaresi

Iniziativa del Comune di Chiavari contro gli abusivi e il commercio di prodotti contraffatti

No al commercio abusivo, manifesti negli stabilimenti balneari chiavaresi
Chiavari - Lavagna, 02 Agosto 2018 ore 07:34

“No al commercio. Attenzione! La contraffazione è un reato. Non acquistate bendi da venditori abusivi. Se lo fai, sarei perseguibile a norma di legge con sanzioni da 100 a 7000 euro. La merce acquistata, anche se già pagata, potrà essere sequestrata dalla polizia”. Recita così il manifesto affisso dal Comune di Chiavari negli stabilimenti balneari e lungo la passeggiata a mare per contrastare il commercio abusivo. A rendere nota la vicenda l'edizione odierna de Il Secolo XIX.

Iniziativa del Comune di Chiavari contro gli abusivi e il commercio di prodotti contraffatti

Programmato un calendario di controlli da parte di carabinieri e polizia municipale per contrastare il fenomeno.