No alla violenza sulle donne: continuano le iniziative nel Levante

Manifestazioni simboliche e incontri per riflettere e dire stop al silenzio

No alla violenza sulle donne: continuano le iniziative nel Levante
Chiavari - Lavagna, 25 Novembre 2019 ore 07:45

Oggi, lunedì 25 novembre, è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne: continuano le iniziative nel Levante ligure.

A Chiavari la marcia silenziosa delle scarpe rosse

A Chiavari la marcia silenziosa delle scarpe rosse senza donne: l'ha organizzata Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) sezione Tigullio, in piazza Mazzini, dalle 16 alle 18.30. Un gesto simbolico per dire no alla violenza e al femminicidio. «Invitiamo tutti a portare scarpe inutilizzabili rosse che verranno messe sull’asfalto a simboleggiare la “marcia” delle donne invisibili, cancellate dalla violenza - propongono da Fidapa -. Se non fossero rosse una bomboletta spray sarà a disposizione per tingerle». L’iniziativa si ispira all’installazione artistica di Elina Chauvet, “Zapatos rojos”.

A Lavagna “Diamo voce al silenzio”

A Lavagna in cabina di regia l’associazione culturale l’Agorà di Lavagna, in collaborazione con il Comune di Lavagna, vuole ricordare le vittime di femminicidio con l’evento “Diamo voce al silenzio”: dalle 9.30 alle 12.00 in piazza della Libertà, di fronte al Comune di Lavagna presso la “Panchina rossa”. Alcune sedie vuote di colore rosso saranno posizionate sulla piazza. La sedia rossa, come impatto visivo per non dimenticare, sta ad indicare il posto che sarebbe stato occupato da donne uccise nel 2018. Per questo momento di riflessione Agorà si avvarrà della collaborazione della Scuola Secondaria di 1° Grado "Don Gnocchi", della Baba Jaga Band i cui componenti sono allievi della Sezione Musicale della “Don Gnocchi”, dell’Istituto Giovanni Caboto e del Liceo Artistico Emanuele Luzzati. Sarà presente anche l’artista Sebastian Victor Vug che esporrà e illustrerà una sua opera sul tema della violenza di genere. Anche l’Arma dei Carabinieri parteciperà alla manifestazione. Al termine della manifestazione Agorà raccoglierà le adesioni di tutti coloro che vorranno partecipare ad un corso gratuito di autodifesa, articolato in più lezioni che verranno tenute da un maestro federale.

A Recco incontro conclusivo dell’iniziativa “Il filo rosso ci unisce”

A Recco alle ore 11 in piazza Nicoloso, incontro conclusivo dell’iniziativa “Il filo rosso ci unisce” riflessioni, parole e distribuzione di materiale informativo.

Le illuminazioni arancioni

Diversi Comuni hanno aderito poi aderito alla campagna "Orange the world" promossa dal Soroptmist International Club Tigullio, illuminandosi di arancio (nella foto, il Porticato Brignardello a Lavagna).
Hanno aderito i Comuni di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Cogorno e Moconesi.

Già il 24 novembre per alcuni Comuni ed il 25 novembre per tutti, saranno così illuminati di arancio:

-il Castello Brown a Portofino,

-il Palazzo Comunale di Santa Margherita,

-il Chiosco della Musica e la Fontana delle Rane a Rapallo,

-l’ex Palazzo di Giustizia a Chiavari;

– il porticato Brignardello a Lavagna;

-la fontana davanti al Palazzo Comunale a Sestri Levante;

-il Palazzo Comitale dei Fieschi a Cogorno;

-Casa di Colombo a Terrarossa Colombo Moconesi.

Sarà anche illuminata di arancio L’ Abbazia della Cervara, per l’iniziativa della proprietaria che è Soroptimista.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter