Menu
Cerca

No plastica in mare, due giornate dedicate a Chiavari

E' accaduto il weekend scorso: le iniziativa della Lega Navale

No plastica in mare, due giornate dedicate a Chiavari
Chiavari - Lavagna, 27 Marzo 2019 ore 15:48

No alla plastica in mare: si è concluso domenica 24 marzo, presso la tensostruttura della Women’s Sailing Cup al Porto Turistico di Chiavari, il percorso di sensibilizzazione svolto nelle scuole dai soci Lega Navale della sezione di Chiavari e Lavagna. Al percorso educativo-didattico-creativo svolto nelle scuole hanno aderito oltre 200 alunni e le loro maestre.

Elaborati artistici sulla plastica esposti al Porto

Gli alunni dopo aver appreso in aula quanto siano diverse tra loro le plastiche e i danni che possono produrre all’habitat marino e non solo, hanno esposto nei due giorni di evento gli elaborati artistici da loro realizzati. Lo sguardo è immediato e senza filtri e fa riflettere tutti noi sul pianeta e sulle azioni da sostenere.
Novità di quest’anno l’adesione delle scuole Riboli di Lavagna e la collaborazione con l’istituto tecnico Caboto i cui ragazzi dell’indirizzo grafico hanno creato la locandina del convegno e un video.

Il convegno dedicato sulla plastica

Anche quest’anno l’elemento centrale si è rivelato il Convegno di sabato 23 marzo attorno a cui gravitano i tanti elementi che costituiscono la formula ideata dalla Lega Navale e apprezzata dalle scuole di territorio, dalle aziende, dalle istituzioni. Presente sul palco l’assessore di Chiavari alla Pubblica Istruzione Fiammetta Maggio.

Quattro i temi affrontati:
– La “Sostenibilità Ambientale”. Tiziana Cattani di Coop Liguria ha illustrato quanto sia importante l’educazione all’acquisto guidata dalle etichette e dalla scelta consapevole degli imballi alimentari per la diminuzione della C02 e per il riciclo.

– Il “Marine litter”. Alessandro Ferlito direttore commerciale Novamont ha presentato l’approccio innovativo della ricerca e sviluppo italiano e dell’Eco Design: progettare e produrre per riciclare o riutilizzare.

– Il “Pensare globalmente e agire localmente”. Dalle immagini della Ocean’s World Race , la più impegnativa e lunga gara di Vela a tappe intorno al mondo, dove alcune imbarcazioni hanno partecipato a un progetto scientifico munite di strumenti adatti a misurare la percentuale di rifiuti di plastica e microplastica incontrati nelle acque solcate, si è passati alla presentazione del progetto LNI di Controllo sistematico del fiume Entella e dei suoi affluenti attraverso la mappatura con un drone a cura di Alberto Fornasari, titolare della White Eagle.

–“L’Economia Circolare” con la proposta del presidente Umberto Verna alla Società Economica di Chiavari, storica realtà del nostro territorio, di censire e poi valorizzare le aziende della Tigullio e le sue valli che attuano già l’economia circolare e il riutilizzo di materie prime.

La Caccia al Tesoro di plastica

Ha chiuso il weekend ambientale la “Caccia al Tesoro di plastica” sulla spiaggia antistante il Marina Chiavari che è stata curata dagli stagisti dall’Istituto Superiore Caboto e ha visto la partecipazione motivata di tante famiglie.

Verna: “Chiederemo più bidoni sulla spiaggia e offriremo il nostro impegno per svuotarli settimanalmente”

Il presidente della Lega Navale Umberto Verna, ha ringraziato gli alpini e tutti coloro che si sono attivati nel pulire la spiaggia. Ha evidenziato le sinergie della Lega Navale sezione Chiavari e Lavagna con le diverse realtà del territorio e sottolinea come concorrere voglia dire correre assieme per un obiettivo comune: ridurre la plastica dispersa nell’ambiente attraverso una maggiore educazione ai nostri gesti e un maggiore sensibilità: “Chiederemo più bidoni sulla spiaggia e offriremo il nostro impegno per svuotarli settimanalmente”.

La rotta indicata dalla sezione di Chiavari & Lavagna è supportata anche per il 2019 dal Centro Culturale Ambientale della Lega Navale Nazionale.