Cronaca
L'appello

"Non possiamo rientrare in Patria", l'appello della 28enne bloccata in Laos

Si chiama Martina Macchiavello ed è originaria di Rapallo

Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 27 Marzo 2020 ore 10:15

"Non c'è via d'uscita dal Laos e la situazione degenera ora dopo ora" questo è l'appello dei quattro italiani che richiedono l'intervento delle autorità competenti.

Il videomessaggio

Sono circa 50 gli italiani che non possono rientrare a casa. Tra questi c'è anche Martina Macchiavello, terza a sinistra nel video. Martina, 28enne di Rapallo che lavora a Londra e che si trovava in vacanza tra Cambogia e Laos, lancia questo appello su Facebook:

"Chiediamo il vostro aiuto nel condividere il più possibile siamo 4 degli almeno 50 italiani bloccati in Laos e impossibilitati al rientro in Patria dalle restrizioni delle frontiere e trasporti. La situazione è delicata, il numero dei casi Covid-19 è in aumento ed il paese sta entrando in full Lockdown rendendo la situazione sempre più critica giorno per giorno. Ristoranti, alberghi, negozi e banche stanno chiudendo e l'assistenza sanitaria è paragonabile ai livelli di una macelleria di paese. L'ambasciata si ritrova con le mani legate e non sa come altro supportarci. Abbiamo bisogno di un sostegno concreto da parte del governo italiano, che si mobiliti al più presto per riportarci a casa come gli altri paesi europei si sono mobilitati per aiutare i loro connazionali. Chiediamo aiuti tempestivi prima che il disagio raggiunga livelli ancor più intrattabili (o peggio)".