Novità alla "Casa della Salute": il commento dei politici

Tosi: «Mammografo grande vittoria, ma resta ancora molto da fare»; Senarega: «Presto arriverà anche un nuovo ecografo»

Novità alla "Casa della Salute": il commento dei politici
Golfo Paradiso, 23 Marzo 2018 ore 12:21

Ieri, nella giornata in cui la Asl 3 ha presentato presso la “Casa della Salute” di Recco il nuovo pacchetto di attività di specialistica ambulatoriale, finalizzato al potenziamento dell’offerta sanitaria del presidio, e l’acquisizione di un nuovo mammografo digitale non sono mancate le reazioni di esponenti politici.

I commenti politici

Nell’area dei gruppi di opposizione all’attuale giunta regionale in carica, grande soddisfazione per le novità illustrate viene espressa da Fabio Tosi, portavoce del Movimento 5 Stelle in Regione Liguria, che da sempre monitora la situazione riguardante l’attività dei servizi offerti presso la struttura di via Bianchi: «Oggi è un grande giorno - ha dichiarato -. Finalmente, dopo due anni di battaglie in consiglio regionale e sul territorio, il reparto di Radiologia di Recco ha finalmente il nuovo, atteso, mammografo. C'è voluto un lungo, costante, pressing per raggiungere un risultato che rappresenta una vittoria senza colori politici e fondamentale per l'intero territorio. Ma ciò non deve farci dimenticare le tante criticità e carenze di strutture e servizi che ancora toccano l'ex ospedale di Recco. Il mammografo rappresenta un primo, importante, tassello per rilanciare la sanità del Levante genovese e del Golfo Paradiso».

Tra chi sostiene, invece, l’amministrazione regionale, a parlare è Franco Senarega, vicecapogruppo regionale Lega Nord Liguria: «L'inaugurazione del nuovo mammografo di ultima generazione a Recco, insieme all'ampliamento dei servizi ambulatoriali, è un chiaro segnale di riconoscimento, da parte di Regione Liguria, dell'importanza che la nostra Casa della Salute ricopre per il comprensorio del Distretto 13 Levante dell'Asl 3 - afferma -. La vicepresidente e assessore regionale alla sanità Sonia Viale e il direttore dell'Asl 3 Genovese Luigi Bottaro hanno inoltre presentato il bando per la realizzazione della Residenza sanitaria assistenziale che prevede trenta nuovi posti letto all'interno dell'ex ospedale Sant’Antonio. Si tratta di un'altra importante risposta alle esigenze della cittadinanza che vive nel nostro comprensorio. A breve la dotazione diagnostica presso la Casa della Salute di Recco si arricchirà anche di un nuovo ecografo».