Menu
Cerca
Emergenza sanitaria

Nuovo Dpcm, i (probabili) divieti in vigore dal 16 gennaio

Si va verso il blocco degli spostamenti tra le regioni anche di colore giallo, fine settimana arancioni e coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino

Nuovo Dpcm, i (probabili) divieti in vigore dal 16 gennaio
Cronaca Chiavari - Lavagna, 09 Gennaio 2021 ore 14:22

Nuove restrizioni sono previste nel Dpcm che sarà varato la settimana prossima. Sorvegliato speciale sarà l’abbassamento della soglia Rt che determinerà il posizionamento nelle fasce di diverso colore: se l’incidenza dei casi sarà superiore a 250 ogni 100 mila abitanti scatterà in automatico la zona rossa. Un incontro tra L’Istituto Superiore di Sanità, Governo e Regioni è fissato per lunedì.

La Liguria sarà gialla da lunedì 11 per almeno una settimana. Intanto il 16 gennaio partirà il nuovo Dpcm che verrà illustrato dal ministro della Salute Roberto Speranza il 13 gennaio. Le nuove misure prevedono una zona gialla rinforzata. La prima certezza è che saranno confermati i fine settimana arancioni anche nelle regioni gialle con la libertà di muoversi all’interno del proprio comune e della propria regione con i negozi aperti ma bar e ristoranti chiusi.

La discussione prevede anche l’ipotesi di confermare o meno le restrizioni natalizie per quanto riguarda le visite ai parenti e agli amici ossia una volta al giorno e non più di due persone con minori di 14 anni.

Il nuovo Dpcm in vigore dal 16 gennaio

Il primo confronto tra Francesco Bccia, ministro degli Affari regionali e le regioni è previsto per lunedì. Accanto alle misure più rigide rimane la possibilità di istituire fasce bianche o verdi in quelle zone del Paese che avranno un Rt sotto lo 0,5. In quelle zone potrebbero tornare in attività per esempio cinema, teatri e palestre.

Circolazioni tra le Regioni

Sarebbe vietata anche nelle regioni di colore giallo se non per motivi di lavoro, urgenza e salute.

Fine settimana arancioni

Il governo avrebbe già deciso di prolungare la misura dei fine settimana arancioni in cui gli spostamenti nel proprio comune sono liberi con i negozi aperti. Bar e ristoranti rimangono chiusi per tutta la giornata con il coprifuoco dalle 22 alle 5.

Chiusura alle 18 per bar e ristoranti

Sembrerebbe confermata anche per le regioni che saranno gialle la chiusura di ristoranti e bar alle 18 consentendo dopo quell’orario solo il servizio d’asporto e la consegna a domicilio.

Palestre e piscine

Si va verso la conferma della chiusura di palestre e piscine. Un’eccezione potrebbe essere fatta per le zone bianche da istituire.

Cinema e teatri

Quasi confermata la sospensione di spettacoli aperti al pubblico nelle sale teatrali, sale da concerto, cinematografiche e altri spazi all’aperto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli