Cronaca
Lavagna

Officina Lavagnese: "Urgono provvedimenti urgenti in via Tedisio"

Le dichiarazioni dei consiglieri comunali di opposizione Guido Stefani e Aurora Pittau

Officina Lavagnese: "Urgono provvedimenti urgenti in via Tedisio"
Cronaca Chiavari - Lavagna, 06 Settembre 2022 ore 09:16

A Lavagna i consiglieri comunali di opposizione Guido Stefani e Aurora Pittau (Officina Lavagnese) puntano i riflettori su un problema riguardante via Tedisio.

Le dichiarazioni dei due rappresentanti di Officina Lavagnese

«Ad oltre un anno e mezzo dalle prime segnalazioni sia verbali che scritte effettuate a tutti i livelli dell’amministrazione comunale di Lavagna, ci vediamo costretti, come Officina Lavagnese, a rivolgerci ai mezzi di informazione per cercare di dare una soluzione ad un problema ad oggi non ancora risolto. Da molto tempo ormai in via Tedisio, nella parte immediatamente al di sopra di via Grimaldi, è in atto un movimento franoso ben evidente per i segni rilevabili sulla carreggiata, sulle barriere stradali e sul muro di sostegno a valle del rilevato stradale. I segnali mostrano un lento ma continuo aumento del fenomeno che non solo evidenzia il progredire del movimento franoso, ma che già da oltre un anno costituisce un grave pericolo per la circolazione stradale. Si è formato infatti, quasi in mezzo alla carreggiata, un abbassamento della sede stradale superiore a venti centimetri per una lunghezza di diversi metri, un vero e proprio gradino che mette seriamente in pericolo il passaggio di motocicli e biciclette. Tale pericolo non è segnalato adeguatamente: per molto tempo non c’erano cartelli di segnalazione, poi è stato esposto un piccolo cartello di pericolo generico e da pochi giorni un cartello indicante lavori in corso. La situazione invece avrebbe richiesto una riduzione di corsia con il senso unico alternato e l’esecuzione, nel più breve tempo possibile, dei lavori di contenimento della frana e di ripristino della sede stradale. Speriamo che anche grazie a questo comunicato vengano presi provvedimenti urgenti prima che accada qualche grave incidente».

 

(Nella foto Guido Stefani)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter