Cronaca

Puggioni: "Ok al potenziamento del segnale telefonico, ma solo se a pagare è l’Asl 4"

Puggioni: "Ok al potenziamento del segnale telefonico, ma solo se a pagare è l’Asl 4"
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 11 Settembre 2018 ore 15:30

“Ok al potenziamento del segnale telefonico, ma solo se a pagare è l’Asl 4 ossia la comunità di pazienti e cittadini del Tigullio", così Alessandro Puggioni, consigliere regionale, commenta la vicenda che riguarda l'ospedale di Rapallo.

Ok al potenziamento del segnale telefonico, ma solo se a pagare è l’Asl 4

"La mancanza o la debolezza di segnale telefonico nel nuovo ospedale di Rapallo, che spesso costringe i malati a rimanere a letto isolati, è dovuta a una carenza di copertura da parte dei diversi operatori nazionali. Stamane in aula, rispondendo a una mia interrogazione, la vicepresidente e assessore regionale alla Sanità Sonia Viale ha confermato che la mancanza di segnale telefonico nel nuovo ospedale di Rapallo è dovuta a una carenza di copertura da parte dei diversi operatori nazionali", spiega Puggioni.

"Inoltre ha dichiarato che l’operatore Tim ha eseguito un sopralluogo confermando la carenza di copertura del segnale ed evidenziando la necessità di potenziare l’attuale impianto esterno.

Tuttavia, la vicepresidente Viale ha poi sottolineato che Tim ha ipotizzato di far pagare i costi di tale necessario potenziamento interamente all’Asl 4. Anche se in realtà si tratta di un impianto privato a disponibilità pubblica per mezzo del quale il gestore telefonico riceve dagli utenti (malati e famiglie inclusi) il suo tornaconto.

Pertanto, l’ipotesi avanzata da Tim all’Asl 4 è scandalosa. Questa, come altre situazioni ben più gravi, è figlia delle scellerate politiche pseudo liberiste che di fatto hanno concentrato in poche mani pezzi importanti dei servizi pubblici a livello nazionale.

In tal senso, nel mio piccolo, ho predisposto una mozione urgente affinché Regione Liguria solleciti i responsabili di Tim e delle altre aziende telefoniche nazionali per farsi carico di tale onere e garantire una normale ricezione del segnale all’interno e all’esterno del nuovo ospedale di Rapallo.

Infine, ringrazio la dirigenza di Asl 4 che invece ha subito risposto alle mie istanze per potenziare il servizio Wi-Fi procedendo all'acquisizione di un sistema più performante”.