Menu
Cerca

Omicidio a Chiavari, Orazio Pino freddato nel parcheggio del supermercato Conad

L'uomo insieme alla figlia lavorava  in una gioielleria di via Martiri della Liberazione, Isola Preziosa, ed era un ex collaboratore di giustizia, originario di Misterbianco

Chiavari - Lavagna, 24 Aprile 2019 ore 15:10

Chiavari sotto shock per l’omicidio avvenuto ieri sera intorno alle 21, nel parcheggio annesso alla Conad di corso Dante, dell’orefice  Orazio Pino, freddato con un colpo di pistola.

Ex collaboratore di giustizia, lavorava in una gioielleria a Chiavari

L’uomo insieme alla figlia lavorava  in una gioielleria di via Martiri della Liberazione, “Isola Preziosa”. Pino era un ex collaboratore di giustizia, originario di Misterbianco. Era stato una delle “gole profonde” più importanti nei processi di mafia che aveva ricostruito la storia delle cosche etnee, la latitanza di Nitto Santapaola e i rapporti con la politica.

Colpito mentre raggiungeva la sua auto

Sarebbe stato colpito a una distanza di 5-6 metri, mentre stava raggiungendo la propria macchina. La vettura era ancora chiusa. Le ipotesi degli inquirenti sono diverse, dall’esecuzione al tentativo di rapina finito male. Al vaglio degli investigatori anche le telecamere presenti nell’area dov’è accaduto il fatto.

Nel video, il punto in cui è avvenuto l’omicidio, al quinto piano del parcheggio privato annesso alla Conad di Chiavari in corso Dante: