Omicidio Olivieri, l’artigiano potrebbe essere stato colpito da più persone

Secondo la Squadra mobile sarebbe stato colpito con un bastone o un martello

Omicidio Olivieri, l’artigiano potrebbe essere stato colpito da più persone
24 Novembre 2017 ore 23:30

Omicidio Olivieri, potrebbero essere state più persone ad uccidere l’uomo.

Devastanti ferite alla testa procurate con un bastone o un martello

E’ quanto riporta l’Ansa, secondo quanto sostenuto dalla Squadra mobile: Antonio Olivieri sarebbe stato ucciso a causa di devastanti ferite alla testa, procurate con un bastone o un martello. L’artigiano cinquantenne è stato trovato morto ieri mattina, giovedì 23 novembre, nella cantina della sua casa.

Dietro l’omicidio dei sicari ingaggiati?

Dietro l’omicidio ci potrebbero essere dei sicari ingaggiati  da un’altra persona non comparsa sulla scena del delitto. Domani sabato 25 novembre ci sarà l’autopsia, disposta dal sostituto procuratore Pier Carlo Di Gennaro e affidata al medico legale Sara Candosin.

Determinanti l’analisi del cellulare e delle telecamere

Sempre secondo quanto riportato dall’Ansa, Olivieri aveva vicino a sé un cellulare: anche l’analisi del telefonino sarà determinante per l’esito delle indagini. Un altro elemento decisivo è la visione delle telecamere presenti nella zona.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità