Sestri, la Lega denuncia la presenza di rifiuti nel Parco Mandela

Sestri, la Lega denuncia la presenza di rifiuti nel Parco Mandela
Cronaca Sestri - Val Petronio, 23 Novembre 2018 ore 12:15

Deposito temporaneo di rifiuti in fregio al Parco Mandela di Sestri Levante, la Lega teme il rischio d’inquinamento ambientale.

Si teme il rischio d’inquinamento ambientale

Questo l’oggetto dell’interpellanza dei consiglieri comunali Albino Armanino e Paolo Smeraldi gruppo “Lega Liguria Salvini”. Da mesi, in fregio al parco Mandela, con accesso dalla rotonda dove confluiscono l’Aurelia, via Dante Sedini e Via Baden Powell e la pista ciclabile, si trova un deposito temporaneo di rifiuti di cantiere, all’interno del quale sono accatastati alla rinfusa vari materiali quali fusti di vernici o solventi pieni e vuoti, granulato per la pista di atletica, ed altro, accumulati in mezzo alla terra e alla vegetazione. I due consiglieri chiedono di disporre in modo tale che le ditte che hanno realizzato il deposito lo mettano tempestivamente in ordine, provvedendo a suddividere i rifiuti, raccoglierli in appositi contenitori e avviarli allo smaltimento in tempi brevi.

“A rischio la sicurezza pubblica. Si tratta di materiale usato per realizzare la pista di atletica finita da tempo, – chiosano dal Carroccio della bimare – accatastati disordinatamente su una superficie non coibentata con il rischio quindi di dispersione nel terreno. Inoltre nella stessa area si trovano due container delle società sportive, che vogliamo tutelare. In uno di colore amaranto vengono riposte biciclette e altre attrezzature degli utenti del circuito “Pump truck”, percorso in fuoristrada per le bici, presente all’interno del parco. Da qualche settimana ne è stato posizionato un altro di colore blu, che pare in uso alla società che gestisce la pista di atletica: l’indebita convivenza di strutture ludiche in un’area destinata a rifiuti crea problemi di sicurezza e igiene”.

Si chiede anche di provvedere al ripristino della recinzione dell’area destinata allo stoccaggio temporaneo di rifiuti edili, che dovrebbe essere accessibile solo a personale di cantiere. Si sollecita la messa in sicurezza dei container in uso alle società sportive.

“A sei mesi dall’inaugurazione elettorale – chiudono i consiglieri – gli spogliatoi non sono ancora disponibili e le società sportive sono state relegate in mezzo ai rifiuti”.

3 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli