Cronaca
Ambiente

Parco Nazionale di Portofino, Regione Liguria ricorre al Tar contro i confini

Duro attacco del MoVimento 5 Stelle contro il presidente Giovanni Toti

Parco Nazionale di Portofino, Regione Liguria ricorre al Tar contro i confini
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 29 Ottobre 2021 ore 07:49

"Regione Liguria ha presentato ricorso al Tar contro il Ministero della transizione ecologica per la riperimetrazione e la salvaguardia del Parco Nazionale di Portofino. L'Ente ricorre anche nei confronti dell'Associazione internazionale "Amici del Parco di Portofino" e dell''Associazione Onlus Verdi Ambiente e Societa-Vas". Lo dichiarano il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Fabio Tosi e la consigliera comunale penta stellata a Rapallo Isabella Benedetti. "Toti ci dica: perché continua a oltraggiare la realizzazione del Parco, visto che anche i somari ne capirebbero la ricaduta economica in termini di opportunità, occupazione e turismo? Dopo le elezioni di Savona, Toti accusò alcuni partiti di sposare idee da terrapiattisti. Oggi, invece, paga pegno e si piega alla Lega, da sempre contraria al Parco nazionale di Portofino. Cambiano ancora una volta gli equilibri regionali? La Liguria finisce così ostaggio dei debiti elettorali del Governatore", aggiunge Tosi.

Duro attacco del MoVimento 5 Stelle contro il presidente Giovanni Toti

"Era chiaro a tutti che avremmo impugnato una perimetrazione che è osteggiata da tutti i sindaci del territorio e anche dai piani regionali. Lo sapeva il ministero come tutti i soggetti interessati dalla trattativa", dice il presidente della Liguria, Giovanni Toti. "Quella perimetrazione è frutto di una sentenza del Tar che ha costretto il ministero a saltare un percorso partecipativo in corso - ha spiegato - e che ha costretto il ministro ad agire sulla base di un ordine di un magistrato imposto da un'associazione ambientalista più attenta alla notorietà e ai salotti radical chic che alle esigenze del territorio. Sa benissimo il ministro Roberto Cingolani che non vi è un'ostilità preconcetta al parco, ma anche che il parco di Portofino è particolare, antropizzato e che vale un sacco di soldi del nostro Pil. Se vogliamo fare un parco nazionale unificando l'area marina protetta, a regole, confini, dimensioni, governance e approcci diversi a quelli di altri parchi che sono in mezzo alle montagne o in zone bassamente abitate, ben venga. Di tutto questo stiamo parlando, lo abbiamo fatto con i consiglieri regionali, incontrerò il ministro Cingolani, incontrerò i sindaci, cercheremo una mediazione".