Zoagli

Passeggiata a mare di Levante, approvato il progetto a Zoagli

Presto arriverà il bando per i prossimi interventi

Passeggiata a mare di Levante, approvato il progetto a Zoagli
Cronaca Chiavari - Lavagna, 20 Dicembre 2020 ore 14:19

Passeggiata a mare di Levante, approvato il progetto. Presto il bando per i lavori. Sono stati approvati in seduta di giunta nel mese di novembre i lavori urgenti inerenti la messa in sicurezza della passeggiata mare di Levante, Lungomare Canevaro, danneggiato a causa degli eventi meteo marini che hanno interessato la costa e il borgo il 29 il 30 ottobre 2018.

Zoagli

Entrambe le promenade sono state vittime dei marosi e quella di Levante è rimasta chiusa anche l’estate scorsa. Il mare colpì duramente anche l’anno precedente, nel dicembre 2017. Anche tre anni fa, sia la passeggiata di Levante (450 metri) sia quella di Ponente, rimasero deturpate dal punto di vista estetico, ma il danno maggiore fu di tipo strutturale e colpì in modo significativo anche la pubblica illuminazione. Durante il sopralluogo in Località Marina di Bardi si rilevarono enormi voragini. Danneggiati anche gli scarichi delle pompe del parcheggio del centro. Nel 2018, la replica. Dopo l’episodio si rilevarono ingenti danni alle strutture pubbliche, immobili privati e attività commerciali: la gravità del fenomeno ha indotto la Regione a chiedere e ottenere dal Governo lo ‘stato di emergenza’. Finalmente si è giunti all’approvazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo. Superato, non senza difficoltà, prima delle elezioni, l’impasse dei contributi della Protezione Civile, per il rifacimento, che Roberto Vignale, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune ha riottenuto, quando ancora il Comune era commissariato, acquisendo la classificazione della passeggiata, oggi ufficialmente infrastruttura strategica, ecco il finanziamento da 335.500 euro, ad agosto.

‘Per dare compiutamente attuazione all’intervento di ripristino delle strutture compromesse – si legge in delibera – al fine di rendere la perizia così come redatta dall’ufficio tecnico, cantierabile, si è reso necessario conferire alcuni incarichi a professionisti esterni, per l’espletamento delle prestazioni’.

Marco Revello ha redatto il progetto strutturale e si occuperà anche della direzione dei lavori. Giacomo Canepa ha redatto la relazione geologica e geotecnica; Roberto Arena è coordinatore di sicurezza in fase progettuale ed esecutiva e Matteo Codda si occuperà del collaudo delle opere strutturali. La progettazione strutturale è stata quindi presentata al Protocollo comunale, insieme a quella geologica, oltre al Piano della sicurezza, per l’approvazione. Successivamente è stata ritenuta anche meritevole di approvazione la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva redatta da Vignale, quale istruttore tecnico. Per lo studio è stato impiegato anche un drone. Gli interventi di ripristino vertono, nello specifico, sul consolidamento statico dei manufatti di sostegno del tracciato pedonale e sul completo rifacimento delle porzioni delle murature di sostegno di contenimento che sono collassate. Si procede poi nella verifica delle condizioni conservative delle rimanenti porzioni che non appaiono danneggiate e nel completo ripristino della pavimentazione di finitura, che sarà realizzata in battuto di calcestruzzo finemente tratteggiato. Ripristinate ovviamente poi anche le ringhiere di protezione. Ulteriori finiture completeranno l’opera che si auspica conclusa in estate. Presumibilmente si andrà a bando prima della fine di questo anno, poi il via al cantiere definitivo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità