Passerella verso il porto di Sestri, al via i lavori

Il completamento dei lavori propedeutici all'installazione del nuovo tratto di camminamento pedonale è previsto entro la fine di marzo

Passerella verso il porto di Sestri, al via i lavori
Sestri - Val Petronio, 22 Febbraio 2018 ore 19:14

Partiti i lavori propedeutici per il completamento della passerella pedonale verso il porto di Sestri Levante.

Passerella pedonale, completamento lavori propedeutici entro marzo

Sono cominciati ieri, mercoledì 21 febbraio, i lavori propedeutici per lo spostamento della tubazione Italgas che consentirà la realizzazione del completamento della passerella che da via Pilade Queirolo conduce al porto di Sestri Levante.

L’accordo tra l’Amministrazione Comunale, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Italgas prevede la realizzazione di un bypass della linea interrata che consentirà lo spostamento dei tubi del gas, creando lo spazio per la realizzazione delle fondamenta su cui poggerà la passerella; lo stesso accordo consente di eseguire tutte le opere di
scavo, edili e stradali, necessarie al montaggio della struttura della passerella. La disponibilità di Italgas ha consentito un inizio lavori in tempi brevi e garantisce il termine degli stessi entro la fine del mese di marzo, consentendo quindi il ripristino della normale circolazione prima del periodo pasquale.

Entro il mese di marzo saranno quindi realizzate tutte le opere di scavo e strutturali (fondazioni) così da limitare il più possibile i disagi alla circolazione. Dopodiché si proseguirà con il monitoraggio della passerella che sarà realizzata in officina e arriverà per essere assemblata e montata sul posto in diversi step.

La realizzazione della passerella verso il porto si configura quale prolungamento del precedente intervento che ha visto la realizzazione e la messa in sicurezza di un percorso pedonale del tratto terminale di via Pilade Queirolo: il nuovo intervento realizzerà la prosecuzione della passerella a esclusivo uso pedonale per altri 130 mt. con l’utilizzo della stessa tipologia costruttiva. L’intervento, il cui importo complessivo ammonta a 550mila euro, è finanziato e realizzato direttamente dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti stesso che ha già affidato i lavori.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità