PD: «Il Frecciarossa Genova - Milano? Ennesima bufala di Toti»

«Impiega solo 9 minuti in meno dell'intercity perché salta due fermate, costa di più e crea problemi agli altri treni pendolari»

PD: «Il Frecciarossa Genova - Milano? Ennesima bufala di Toti»
Chiavari - Lavagna, 15 Marzo 2018 ore 14:55

Gruppo PD in Regione Liguria: «Il Frecciarossa Genova - Milano è l'ennesima bufala di Toti: impiega 9 minuti in meno dell'intercity perché salta due fermate, costa di più e crea problemi agli altri treni pendolari»

Il Frecciarossa della discordia

Assai critico il gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Liguria riguardo il nuovo Frecciarossa che collega Genova a Venezia passando per Milano, inaugurato stamane con il viaggio di rappresentanza del Presidente Toti. «Dopo il treno “velocetto” Genova-Milano inaugurato da Toti due anni fa che impiegava esattamente lo stesso tempo di prima a collegare il capoluogo ligure con quello lombardo», chiosano i rappresentanti del PD, «il presidente della Giunta regionale ci prova ancora e lancia, in pompa magna, il Frecciarossa Genova-Milano-Venezia. Un treno talmente veloce da spingere Toti a definire quella odierna “un’ottima giornata per i trasporti della Liguria, per la competitività delle nostre aziende”. In poche parole: un avvenimento storico per i pendolari liguri che finalmente potranno raggiungere Milano in… 9 minuti in meno».

Tutta qui la differenza su cui punta il dito il PD: «non ci siamo dimenticati uno zero, si tratta proprio di 9 minuti, visto che si passa dell’ora e 39 del “vecchio” Intercity al tempo record di un’ora e mezza (ritardo più ritardo meno) del nuovo sfavillante Frecciarossa. Tutto questo saltando le fermate di Pavia e Voghera e per la “modica” cifra (calcolata sul prezzo base) di 7,50 euro in più (da 21,150 a 29 euro): quasi un euro per ogni minuto risparmiato».

«Un vero affare, insomma», è il commento sarcastico dei dem,  «che potrebbe cambiare le sorti della Liguria. In attesa di questa vera e propria rivoluzione, però, i primi effetti che ha avuto il nuovo Frecciarossa al suo esordio sono stati tutt’altro che positivi e taumaturgici per i pendolari liguri. Chi infatti non usufruirà di questo convoglio (per questione di costi o di orari) dovrà fare i conti, com’è già accaduto questa mattina, con una fitta serie di ritardi e disagi su tutta la linea. Il Frecciarossa di Toti occupa le tracce di altri treni e quindi il diastro è servito».