Cronaca
l'operazione

Pesce avariato e scaduto, denunciato minimarket

Sequestrati circa 1.500 chili di alimenti scaduti, avariati o in pessimo stato di conservazione pronti per essere commercializzati

Pesce avariato e scaduto, denunciato minimarket
Cronaca Chiavari - Lavagna, 29 Aprile 2022 ore 16:50

Quindici quintali di cibo mal conservato o scaduto: è quanto ha ritrovato la Guardia di Finanza di Finale Ligure in un minimarket e in un laboratorio di prodotti ittici. Il titolare è stato denunciato

Le forze dell'ordine hanno trovato il laboratorio ittico senza autorizzazioni sanitarie e cibi in fase di lavorazione, e destinati poi alla vendita, stoccati in un locale in maniera non idonea; presenti al sopralluogo anche personale dell'Asl2.

Il ritrovamento

Ritrovate scadute numerose confezioni di salmone norvegese e migliaia di barattoli di varia pezzatura, contenenti prodotti vari. Sono stati trovati oltre 100 chili di pesce "Zerro" non eviscerato messo ad essiccare senza alcuna protezione da insetti o altri agenti contaminanti. Nei locali ispezionati erano anche presenti decine di bidoni, completamente anonimi, contenenti acciughe marinate scadute, molluschi bivalvi, seppie, calamari ed altri prodotti ittici non catalogati né etichettati, senza l'indicazione della data di scadenza.

Il sequestro

Al termine degli accessi ispettivi sono stati sottoposti a sequestro circa 1.500 chili di alimenti scaduti, avariati o in pessimo stato di conservazione che, dai preliminari accertamenti svolti, sono risultati pronti per essere commercializzati oltre che ad ignari clienti locali, anche a ristoranti, pescherie e supermercati del ponente ligure e del basso Piemonte.
I titolari dei due negozi sono stati denunciati per violazione delle norme in materia di tutela della salute pubblica e sono state irrogate le sanzioni amministrative. Le fiamme gialle stanno anche verificando gli aspetti di natura fiscale per capire se vi siano state violazioni di carattere tributario.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter