La pista d’atletica non s’ha da fare, i podisti dovranno aspettare ancora

Prevista in piazza del Buono nel quartiere di Ri, sarà sostituita da un percorso ciclo-pedonale ludico sportivo

La pista d’atletica non s’ha da fare, i podisti dovranno aspettare ancora
Chiavari - Lavagna, 28 Agosto 2018 ore 15:00

La pista di atletica non sarà realizzata in piazza del Buono. Al suo posto, nella piazza del quartiere di Ri Basso, un percorso ciclo-pedonale ludico sportivo. La decisione è dell’amministrazione comunale ed è stata presa insieme alle associazioni sportive di categoria, subito dopo l’incontro pubblico con i residenti del quartiere per la presentazione del progetto di riqualificazione della piazza di inizio luglio.

A Ri Basso riqualificazione della piazza ma senza pista d'atletica

Ad annunciarlo, il consigliere delegato allo sport David Cesaretti. «Dopo l’incontro con i cittadini è emerso che la riqualificazione è positiva, eccetto la realizzazione della pista di atletica che avrebbe causato problemi – ha spiegato -. All’incontro pubblico ne è seguito un altro insieme al sindaco Marco Di Capua, l’assessore Gianluca Ratto, il capogruppo Alberto Corticelli e gli esponenti delle associazioni di categoria “Entella Running” e “Maratoneti del Tigullio”. Le associazioni ci hanno fatto sapere che la pista di 200 metri non andava bene sia per questioni sportive che di sicurezza. Questa non sarebbe stata, quindi, la soluzione ideale».

Il progetto di riqualificazione in piazza Del Buono senza pista d'atletica sarà ripresentato a settembre.

«Rimarrà il rifacimento dell’illuminazione e la realizzazione di una piccola area per cani. Poi di due campi da paddle (nuova disciplina sportiva, via di mezzo tra il tennis e lo squash), ed il miglioramento del campo da basket e della bocciofila. Verrà attivato un servizio di custodia e di giardinaggio, dove sarà mantenuto l’attuale verde, mentre il chiosco sarà centrale rispetto alla piazza».

Che fine farà la realizzazione della pista di atletica in città, tanto richiesta dalle associazioni?

«Al momento una pista vera e propria non sarà realizzata come voglio i podisti perché non esiste lo spazio sufficiente. Vedremo, per farla con le caratteristiche adatte, se si sbloccheranno altre aree in città. Questa decisione è stata assunta insieme alle associazioni sportive di categoria che l’attuale amministrazione ha sempre tenuto in alta considerazione».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter