Menu
Cerca
Rapallo

Polizia Municipale: “Un anno di sensibilità”

Oltre 18.000 controlli anti covid nel 2020 si sono aggiunti agli straordinari legati alla gestione delle allerte meteo

Polizia Municipale: “Un anno di sensibilità”
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 31 Gennaio 2021 ore 13:08

“Voglio riassumere il lavoro degli agenti con una parola: sensibilità – ha esordito il sindaco Bagnasco alle celebrazioni di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale, canonica occasione per tracciare il bilancio di un anno di lavoro – In un periodo come quello che stiamo vivendo dallo scorso febbraio ad oggi, riuscire a conciliare il desiderio di andare avanti, soprattutto dal punto di vista economico, con il rispetto delle normative, è davvero complicato”.

Rapallo

Corpo di Polizia Municipale che si vedrà incrementare gli investimenti – così è stato promesso – in particolare per quanto riguarda le attività di protezione civile. I ringraziamenti sono arrivati anche dal presidente del consiglio Campodonico e dall’assessore Parodi, che ha posto l’accento sulla stretta collaborazione tra amministrazione comunale e polizia municipale che ha portato, l’anno passato, al raggiungimento di importanti risultati in particolare nell’ambito della sicurezza stradale.

Il 2020 ha visto un impegno straordinario da parte degli agenti, dovuto in particolar modo alle verifiche del rispetto delle normative anti-contagio da Coronavirus con 18.304 persone controllate, 8.880 verifiche in esercizi pubblici, 4 provvedimenti di chiusura, 44 denunce e 244 sanzioni.

Significativo anche l’impegno richiesto anche in occasione delle molteplici chiusure delle tratte autostradali causa lavori, con conseguenti ripercussioni sulla viabilità ordinaria, hanno evidenziato il comandante, Fabio Lanata, presente assieme al vice comandante Eugenio Rovetta e al sovrintendente Patrizio Bavestrello. Oltre l’attività ordinaria, un altro ambito che vede sempre gli agenti in prima linea sul territorio a supporto della cittadinanza è il servizio di Protezione civile, con particolare riferimento al monitoraggio del territorio durante le allerte meteo. In calo, rispetto al 2019, gli incidenti stradali e l’elevazione di sanzioni per violazioni al Codice della Strada: un calo fisiologico dovuto alla minore presenza di mezzi in circolazione dovuta alle normative anti-Covid. Rilevanti le attività di presidio del territorio (58, gli ordini di allontanamento nel 2020 in virtù del Decreto Minniti contro i 19 dell’anno precedente) e l’attività investigativa: un esempio è l’individuazione, proprio in data odierna, dell’autore di un atto vandalico avvenuto la scorsa estate: uno scooter elettrico a noleggio abbandonato in mare. Completato – sempre in tema di monitoraggio e controllo del territorio – anche il progetto finanziato con fondi regionali grazie alla partecipazione all’apposito bando dei Comuni di Rapallo (capofila), Santa Margherita Ligure, Camogli e Coreglia per l’installazione di portali mobili rileva targhe nelle strade di confine tra le località.

“Il nostro compito è diventato multitasking: siamo chiamati a svolgere molteplici mansioni, a volte anche inaspettatamente: si è visto con lo scoppio della pandemia – commenta Lanata – È stato un anno particolarmente difficile, ma abbiamo moltiplicato gli sforzi per essere sempre punto di riferimento per i cittadini. Ci siamo riusciti grazie all’ascolto e al rispetto dei ruoli, sia all’interno del Corpo, sia nei confronti dell’amministrazione comunale”.

Lanata ha voluto conferire due encomi: uno tutto il personale del Corpo di Polizia Municipale per lo spirito di servizio dimostrato nel fronteggiare la pandemia; il secondo al sovrintendente Daniele Cordazzo, che a dicembre, a seguito del malore del conducente di un’auto, coadiuvato telefonicamente dal 118 ha prestato tempestivo soccorso alla persona (che, oggi, è in buone condizioni di salute): un pronto intervento risultato determinante per superare il momento tragico.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli