Ponte di ferro, a Recco si lavora per la riapertura entro la prima metà del 2019

Oggi presentato il primo studio di fattibilità per la messa in sicurezza del ponte chiuso da fine agosto

Ponte di ferro, a Recco si lavora per la riapertura entro la prima metà del 2019
Cronaca Golfo Paradiso, 19 Ottobre 2018 ore 17:28

È stato consegnato oggi un primo preliminare studio di fattibilità per gli interventi di manutenzione necessari alla messa in sicurezza del cosiddetto “ponte di ferro” a Recco, chiuso a fine agosto.

Ponte di ferro, riapertura entro primo semestre 2019

Giuseppe Rotunno, assessore ai lavori Pubblici, ha voluto imprimere una accelerazione alle attività necessarie alla riapertura, in totale sicurezza, della passerella pedonale che collega via Roma con via Pisa.
«Su questa mia scelta – dichiara Rotunno – ho trovato la piena condivisione del Sindaco Capurro e dell’assessore al Bilancio Buccilli, con i quali mi sto confrontando per individuare gli interventi verso i quali indirizzare prioritariamente le tante risorse a nostra disposizione». Grazie alla sentenza della Corte Costituzionale n. 101/2018 il governo è stato infatti costretto ad emanare, lo scorso 3 ottobre, una circolare con la quale vengono sbloccate le risorse dei Comuni virtuosi, fino ad ora congelate dai reiterati patti di stabilità e affini.

Unitamente alla descrizione degli interventi necessari, l’ingegnere incaricato di predisporre lo studio di fattibilità, ha presentato anche un quadro economico preliminare stimato in 75.396 euro, con un importo totale dei lavori pari a 53.737 euro. «Il mio obiettivo – conclude l’assessore Rotunno – è quello di riaprire il ponte entro il primo semestre del 2019, cercando di contenere al massimo tutte le fasi necessarie a raggiungere questo risultato. Mi aspetto che entro la fine dell’anno possa essere consegnato e approvato il progetto definitivo, in modo da poter bandire subito dopo la gara d’appalto».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli