Menu
Cerca
Rapallo

Porto Carlo Riva, partono i lavori al molo dei primeri

Il Pd lamenta il ritardo degli interventi

Porto Carlo Riva, partono i lavori al molo dei primeri
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 29 Aprile 2021 ore 07:40

Dovevano partire, lo scorso 1° aprile, i lavori nel porto turistico Carlo Riva di Rapallo, necessari a seguito della mareggiata dell’ottobre del 2018. «A parte la presenza di una gru i lavori sembrano non essere mai effettivamente iniziati», protesta il circolo cittadino del Partito democratico. Secondo il Pd, a Rapallo, sono tanti i lavori annunciati e non ancora iniziati e quelli iniziati e mai portati a termine. Un esempio sono i lavori sul pontile di attracco dei battelli, che stanno procedendo a rilento. Il Consorzio Servizio Marittimo del Tigullio recentemente ha pubblicato gli orari dei battelli per Portofino, ma Rapallo è esclusa dal servizio perché non è stato comunicato al Consorzio dove il battello avrebbe potuto attraccare. «In via eccezionale – conclude il Partito democratico rapallese – poteva essere il molo Duca degli Abruzzi ad ospitare l’arrivo del battello, per consentire ai turisti di Rapallo di usufruire del servizio».

Il Pd lamenta il ritardo degli interventi

I lavori, ad opera del Provveditorato alle Opere pubbliche, di rifacimento del molo dei primeri, al centro del lungomare, dovrebbero però iniziare oggi.  «L’iter burocratico si è rivelato molto articolato poiché coinvolge diversi soggetti a livello statale – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – il pensiero comune è che certi tipi di intervento inizino dall’oggi al domani, ma non è così. Mi sono personalmente premurato di far sì che i lavori non si interrompano subito nel fine settimana, ma proseguano anche nel fine settimana del 1°maggio». In vista dell’inizio della stagione turistica, è in corso l’iter autorizzativo per rendere il molo Duca degli Abruzzi (nella parte pubblica del porto) disponibile all’ormeggio dei battelli. «Al momento – spiega Filippo Lasinio, assessore ai Lavori pubblici – è in corso l’affidamento degli incarichi per le prove di carico delle bitte e le verifiche del fondale, in collaborazione con gli enti preposti».