Pronto soccorso oberati di lavoro nei giorni di festa, Viale: «Il sistema sta reggendo»

Nei giorni festivi l'afflusso di pazienti in regime d'emergenza negli ospedali tende a impennarsi: la Regione sta monitorando costantemente la situazione ed, al momento, si sono evitate criticità: flusso regolare al pronto soccorso di Lavagna

Pronto soccorso oberati di lavoro nei giorni di festa, Viale: «Il sistema sta reggendo»
Chiavari - Lavagna, 25 Dicembre 2017 ore 09:31

Il piano per le emergenze di pronto soccorso sta funzionando ed il sistema regge: lo dice il vicepresidente della Regione ed assessore alla Sanità Sonia Viale.

I dati dei giorni scorsi degli accessi nei pronto soccorso liguri

«Il Piano predisposto per far fronte ad eventuali emergenze nei Pronto soccorso liguri in questi giorni di festa sta funzionando e il sistema regge. E' doveroso rispettare e ringraziare i medici, i sanitari e il personale di tutti i servizi a supporto dell'emergenza, che con dedizione stanno svolgendo il loro prezioso compito in questi giorni di festività natalizie, garantendo sicurezza e tranquillità ai cittadini: grazie a loro, il nostro sistema di risposta alle emergenze è risultato quest’anno al primo posto a livello nazionale per tempestività». Così la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale ieri sera, nel giorno della vigilia di Natale, superata senza crisi del sistema delle emergenze grazie al Piano predisposto da Regione Liguria insieme ad Alisa e al Dipartimento interaziendale regionale per l’emergenza e urgenza, con grande meticolosità per ciascun ospedale, così da riuscire a rispondere al grande afflusso caratteristico di queste giornate consecutive di festa. «I nostri operatori – aggiunge la vicepresidente Viale - sono pronti ad affrontare anche la giornata di domani (oggi per chi legge), in cui sono attesi numerosi accessi: l’invito che rivolgo ai cittadini è quello di rivolgersi in prima battuta ai medici di famiglia reperibili o alla guardia medica, recandosi al Pronto soccorso sono in casi di emergenza».

I dati relativi al monitoraggio costante tra le direzioni sanitarie

Ospedale Policlinico San Martino: nella giornata del 23 dicembre sono stati visitati nelle 24 ore 209 pazienti, di cui 14 in codice rosso, 52 gialli, 177 verdi e 35 bianchi alle ore 8.00 erano presenti 18 barelle di cui 1 Obi. Alle 18 non rimanevano barelle nei corridoi.

Nella giornata di ieri, 24 dicembre, alla ore 8.00 della mattina erano presenti 18 barelle, di cui 4 Obi. Nel corso della giornata sono stati reperiti i posti letto necessari. Il lavoro al pronto soccorso procede regolarmente, senza iper afflusso. Dalla mezzanotte alle 16 erano già passati 150 pazienti. Le ambulanze hanno consegnato i pazienti ai medici del pronto soccorso senza alcun ritardo. Le dimissioni dai reparti risultano regolari, con un buon numero di posti letto ancora disponibili.

Ospedali Galliera: il flusso di pazienti al Pronto soccorso risulta regolare, così come i ricoveri. L’unità di crisi è già aperta con disponibilità di posti letto liberi.

Asl 1: afflusso importante nella giornata di ieri, 24 dicembre, soprattutto nelle sale pediatriche dell’ospedale di Sanremo. Situazione sotto controllo

Asl 2: su tutti e quattro gli ospedali nessun problema di posti letto. Si è registrato nella giornata di ieri un lieve iperafflusso all’ospedale di Savona, ma senza criticità.

Asl 3: Nella giornata del 23 dicembre, nelle 24 ore si sono registrati 122 accessi di cui 5 codici bianchi 49 gialli 9 rossi 59 verdi. Ieri, 24 dicembre, dalla mezzanotte alle ore 15 si sono registrati 69 accessi dei quali 2 codici rossi, 31 codici gialli, 36 verdi (successivamente 2 codici gialli sono diventati codici rossi). Su Villa Scassi passaggi regolari. Nessuna criticità per i ricoveri.

Asl 4: flusso di pazienti nei Ps regolare senza iperafflusso, ricoveri regolari, unità di crisi chiusa. Non c’è stata al momento nessuna necessità di posti letto aggiuntivi.

Asl 5: flusso di pazienti nei Ps regolare senza iperafflusso, ricoveri regolari.