Quando Gregorio Fogliani prima di essere un imprenditore faceva, con fortuna, il “latin lover”

Dall’albergo San Marco agli inizi della seconda metà del secolo scorso parte l’avventura della famiglia

Quando Gregorio Fogliani prima di essere un imprenditore faceva, con fortuna, il “latin lover”
Cronaca Golfo Paradiso, 28 Luglio 2019 ore 15:39

Quando Gregorio Fogliani faceva il latin lover a Uscio. Si sente molto in questi giorni parlare dell’arresto dell’imprenditore Fogliani da Taurianova (RC) e della sua famiglia nell’ambito del fallimento Qui! Group, la società che si occupava di buoni pasto.

La storia

L’indagine, condotta dai finanzieri del comando provinciale di Genova, è per bancarotta fraudolenta, riciclaggio, autoriciclaggio e truffa aggravata. Le fiamme gialle hanno eseguito un sequestro preventivo su conti, immobili e disponibilità finanziarie per 80 milioni di euro. Quello che sembrava un impero sembra sciogliersi come neve al sole. L’attività della famiglia Fogliani, incredibile a dirsi, inizia negli anni Sessanta proprio a Uscio dove i genitori di Gregorio, allora ragazzo, rilevano l’albergo San Marco. Si tratta di quanto restava del “SolSalVi”, il locale che ha fatto la storia del paese durante la Bella Epoque. La mastodontica struttura lungo la “333” in località Lucchi, non è più la stessa, con la fine della seconda Guerra Mondiale il paese cambia volto. Ci sono, alcune abitazioni, un cinema e poi il San Marco. Pur sempre un albergo importante per Uscio ancora frequentato dai famosi “villeggianti”. Il San Marco, inoltre, nei periodi di maggior fortuna della Colonia Arnaldi quando faceva registrare il tutto esaurito, fungeva da “base d’appoggio” per chi doveva attendere qualche giorno per recarsi nella celebre beauty farm. A gestire il locale sono soprattutto i genitori, i figli sono ancora giovani, Gregorio, seppur non altissimo, è carino e piace alle ragazze usciesi.  Ha lo sguardo sbarazzino ed emana simpatia. I tempi, però, sono diversi, “sono calabresi”, meglio stare attenti, essere prudenti, per quale motivo saranno mai arrivati a Uscio? Nei paesi soprattutto agli inizi della seconda metà del secolo scorso si dava poca confidenza ai “foresti”.

Poi i Fogliani sono persone riservate, i genitori pensano all’albergo, solo i figli si fanno vedere in piazza e neppure molto spesso. La gestione non dura molto, la famiglia si trasferirà a Genova per intraprendere altre attività. Ma Gregorio il vecchio amore non lo scorda mai, passano gli anni, rimane affezionato a Uscio, tanto che agli inizi del terzo millennio per una stagione insieme ad un socio si occupa della gestione della Colonia Arnaldi che nel frattempo era fallita e stava per andare all’asta. Un semplice affido d’azienda da parte del Tribunale di Genova per non deprezzare ulteriormente il valore della struttura che sarà in seguito acquistata dal compianto Giuliano Mossini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli