Cronaca
La curiosità

Quell’olivo di Lavagna a Milano

Donato ormai 5 anni fa, la pianta si trova al ventesimo piano del Bosco Verticale

Quell’olivo di Lavagna a Milano
Cronaca Chiavari - Lavagna, 13 Dicembre 2020 ore 18:31

Sono trascorsi quasi 5 anni e l’albero ha dato i primi frutti. Un albero di olivo di Lavagna al “Bosco verticale” di Milano, il grattacielo più bello del mondo.

La curiosità

Era la prima volta che una piantagione di olivo veniva trapiantata, è il caso di dirlo, dalla Riviera Ligure a Milano. L’idea era stata lanciata nell’ottobre 2015 alla “Favola dell’Olio”, la manifestazione solidale dedicata all’olio extravergine di oliva, con i bambini a Villa Spinola Grimaldi, promossa da CodicEventi a Lavagna, in favore dell’associazione Onlus Arkè “Un dentista per amico”, con il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Lavagna.

La consegna si era svolta il 13 aprile 2016, in una terrazza di un appartamento del ventesimo piano di via Federico Confalonieri 8. Il Comune di Lavagna e la locale Cooperativa Agricola Lavagnina aveva regalato l’albero di olivo al “Bosco Verticale”, a uno dei due grattacieli di Milano, parco pubblico Isola di Porta Nuova, progettati dall’architetto Stefano Boeri. La cerimonia di consegna dell’albero di olivo di Lavagna al Bosco Verticale aveva rinsaldato anche i rapporti Liguria-Lombardia in campo turistico  lanciati a Milano Expo 2016 con  una degustazione con la focaccia con il formaggio di Picasso d’Autore di Recco e i vini di Lombardia negli spazi del Bio.it. Erano presenti  fra gli altri, l’architetto Boeri, l’allora sindaco di Lavagna Pino Sanguineti con gli l’assessori all’agricoltura di Regione Liguria e del Comune di Lavagna, Stefano Mai e Annabella Vattuone.