Raccolte oltre 60mila firme per salvare il servizio di elisoccorso

Diverse petizioni on line, raccolte decine di migliaia di firme per salvare il servizio di elisoccorso. La convenzione scadrà il 31 dicembre 2018

Raccolte oltre 60mila firme per salvare il servizio di elisoccorso
Chiavari - Lavagna, 08 Settembre 2018 ore 10:57

Oltre 60 mila firme per salvare il servizio di elisoccorso tecnico-sanitario. Il servizio, frutto della convenzione tra Vigili del Fuoco e Regione Liguria, scadrà il 31 dicembre 2018. Come fatto da altre regioni italiani l'elisoccorso potrebbe andare in mano dei privati. Sulla nota piattaforma di petizioni online Change.org, da circa 20 giorni sono state avviate almeno due petizioni. Queste hanno superato, in poche settimane, decine di migliaia di firme di cittadini liguri. Cittadini mossi in difesa del servizio come diversi esponenti politici locali e regionali di, praticamente, tutti i colori politici.

Le petizioni sono dirette alle istituzioni dalla Regione al Ministero dell'Interno.Tra quelle che hanno riscosso maggior successo le due dal titolo "Vogliamo che sia mantenuto l’elisoccorso dei Vigli del Fuoco in Liguria" e "L'elisoccorso non si tocca". Obiettivo comune delle tante raccolte firme apparse sul web, quello di raggiungere un numero tale di firme che consenta una revisione della decisione.