Menu
Cerca
Il processo

Ragazzina violentata dal patrigno, la condanna a 10 anni

"Mamma aveva scoperto tutto ma non voleva che denunciassi"

Ragazzina violentata dal patrigno, la condanna a 10 anni
Cronaca Chiavari - Lavagna, 16 Giugno 2020 ore 08:14

“Avevo 12 anni quando il mio patrigno ha iniziato ad abusare di me”. Ieri è arrivata la condanna a dieci anni per il patrigno e la madre della ragazza.

Il processo

Sono stati condannati a dieci anni di carcere un uomo accusato di aver stuprato la figlia della compagna. Stessa condanna per la madre della ragazza, all’epoca dei fatti 12enne, che assecondava le voglie del compagno compilando una sorta di “calendario degli stupri”. I due imputati dovranno pagare inoltre un risarcimento alla ragazza di 150mila euro.

Condannato a 4 anni anni di carcere invece il padre biologico della ragazza. Anch’esso è accusato di stupro.

Tutti e tre gli imputati sono ora a piede libero, andranno in carcere se la sentenza sarà confermata in secondo e terzo grado.

La triste storia

A 12 anni la ragazza viveva insieme alla mamma e al suo compagno nello spezzino. Come riporta l’edizione odierna de “Il Secolo XIX” a quell’età sono iniziati gli abusi del patrigno con la complicità della madre. A 16 anni la ragazza è riuscita a scappare e a rifugiarsi nel Levante dove abita il padre. Qui sono iniziati gli abusi del padre: la povera 16enne ha provato più di una volta a fermare la violenza del padre ma i tentativi sono stati inutili.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli