Menu
Cerca

Rapallo ritrova San Sebastiano, 400 banchi dopo un anno di stop

Domani in fiera spazio anche per "Il Tigullio non molla" e un bis dello sbarazzo

Rapallo ritrova San Sebastiano, 400 banchi dopo un anno di stop
Rapallo - Santa Margherita, 26 Gennaio 2019 ore 09:46

Dopo un anno di stop forzato a causa del cantiere alla foce del San Francesco, domani Rapallo ritroverà la sua tradizionale fiera di San Sebastiano.

San Sebastiano, la fiera torna a Rapallo

Sia chiaro, l’impraticabilità dell’area antistante l’antico castello sul mare permane, ma questa volta il Comune ha deciso di correre ai ripari per evitare un’ulteriore annullamento della manifestazione tanto attesa dai rapallesi e non solo. Le oltre 400 bancarelle attese, che spaziano dall’abbigliamento a oggettistica, dolciumi, alimentari, prodotti per la casa, piante e innumerevoli altre tipologie, verranno così posizionate sul Lungomare Vittorio Veneto (compresi alcuni tratti del la parte rossa recentemente riaperti ai pedoni), si estenderà come sempre in piazza IV Novembre, in via Giustiniani, sul lungomare Cavalieri di Vittorio Veneto, in rotonda Marconi, via Diaz, via Gramsci, primo tratto di Via Dante e Largo Moro, Ponte Carristi D’Italia. Per sopperire agli spazi inagibili, solo per quest’anno i banchi troveranno posto anche lungo via Rosselli, in piazza Cile e Via Torino.

Attenzione, però: lungo tutte le strade e piazze interessate è stato istituito il divieto di transito con divieto di sosta e rimozione forzata, in vigore dalle ore 00:00 di domenica 27 gennaio fino alle ore 6 di lunedì 28 gennaio (per consentire le attività di pulizia). Particolare attenzione dovrà essere posta dai proprietari e fruitori di posti auto e box nelle adiacenti e pertinenti via Rosselli, piazza Cile e via Torino, che in caso prevedano di utilizzare i veicoli durante il periodo di chiusura delle strade, dovranno ovviamente premunirsi di trovare una collocazione provvisoria dei loro mezzi in aree accessibili alla viabilità. Dal Comune di Rapallo giunge inoltre l’invito ai cittadini e ospiti a limitare l’utilizzo delle auto durante tutta la giornata di domenica 27 gennaio, preferendo i mezzi a due ruote e i mezzi pubblici.

In fiera non mancherà ovviamente l’appuntamento con la solidarietà nei confronti delle attività commerciali del Tigullio danneggiate dalla violenta mareggiata di fine ottobre. I volontari de “Il Tigullio non molla”, reduci dalla trasferta in terra chiavarese di settimana scorsa, allestiranno infatti un gazebo solidale (tra via Giustiniani e piazza IV Novembre, all’altezza dell’ex Hotel Savoia) dove sarà possibile acquistare le magliette e i gadget con il simbolo dell’iniziativa.

Tra le manifestazioni collaterali, spunta infine “Rapallo è shop in fiera”, la nuova iniziativa di Civ ed Ascom pensata per celebrare il ritorno della fiera di San Sebastiano con – nella sostanza – un raddoppio dello Sbarazzo invernale. «La fiera, alla domenica, è un forte richiamo di persone anche da fuori città – spiegano gli organizzatori – Rapallo, e tutto il suo tessuto commerciale che si vuole rialzare, ha pensato così di cogliere questa opportunità commerciale creando una “tre giorni di fiera” il 25, 26 e 27 gennaio in cui i commercianti, allestendo una bancarella al di fuori della propria attività con offerte particolarmente vantaggiose o semplicemente rimanendo aperti, contribuiranno a creare un clima accogliente e di festa per tutte le persone che si riverseranno in città». A fianco alle proposte dei commercianti, scende in campo anche il comparto della ristorazione che ha raccolto l’invito di “giocare alla fiera”. In che modo? Acquistando nei negozi aderenti all’iniziativa, con un importo minimo di 20 euro, si riceverà un coupon che darà diritto ad uno sconto da utilizzare nei ristoranti e bar convenzionati.