Recco e la sua strategia per i rifiuti zero

Conferenza ed incontro coi cittadini domani, nell'ambito della prima giornata del Posidonia Green Festival

Recco e la sua strategia per i rifiuti zero
Cronaca Golfo Paradiso, 18 Luglio 2019 ore 14:58

Nell’ambito del Posidonia Green Festival che si svolgerà nei prossimi giorni a Recco, è in programma un incontro per sensibilizzare i cittadini a ridurre i rifiuti migliorando i livelli di raccolta differenziata.

Rifiuti Zero, conferenza a Recco

“I dieci passi per una società a rifiuti zero” è il tema di cui si parlerà venerdì 19 luglio, alle ore 20,30, nel corso della conferenza programmata nell’ambito del Posidonia Green Festival, manifestazione dedicata all’ambiente, che inaugurerà domani a Recco e proseguirà fino a domenica 21 luglio. Amiu, Comune di Recco e l’associazione Zero Waste spiegheranno quali sono i 10 punti della cultura per vivere senza spreco, che vuol dire buttare nei cassonetti il meno possibile.

«L’obiettivo Zero Rifiuti costituisce una filosofia di vita, che tutti noi possiamo e dobbiamo adottare, per limitare i rifiuti e fare in modo che tutto quello che non viene più utilizzato possa essere usato e riciclato. Con l’impegno e la collaborazione di tutti, cittadini, aziende e istituzioni, il traguardo non è irraggiungibile. L’Amministrazione comunale ha a cuore la tutela dell’ambiente. Abbiamo cominciato a lavorare all’indomani dell’insediamento della Giunta sulla questione dell’indifferenziata, per innescare processi virtuosi di cambiamento nei comportamenti dei cittadini». L’assessore all’Ambiente Edvige Fanin, che rappresenterà il Comune di Recco alla conferenza di venerdì, intende sottolineare anche i significativi sforzi fatti in quest’ultimo mese dai suoi collaboratori, dagli operatori della Idelservice e dagli agenti della polizia locale per migliorare i livelli di raccolta differenziata. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo tiene a specificare «Come un’attenta politica di gestione dei rifiuti, che punti alla limitata produzione, al riuso, al massimo recupero, sia possibile solo attraverso una collaborazione responsabile fra cittadini e Amministrazione comunale».

In Italia sono 290 i comuni che hanno adottato il progetto Rifiuti Zero, così come definito dalla Carta Internazionale di Napoli della Zero Waste International Alliance. In una realtà dove le materie prime sono sempre più scarse e quindi legate a problemi di approvvigionamento geopolitici e di alto costo la risposta è nell’economia circolare: il cassonetto è una miniera urbana di materie prime.

In sintesi i 10 passi per raggiungere il traguardo “Rifiuti Zero” sono: separazione alla fonte, raccolta porta a porta, compostaggio, riciclaggio, riduzione dei rifiuti, riuso e riparazione, tariffazione puntuale, recupero dei rifiuti, centro di ricerca e riprogettazione, azzeramento rifiuti.

Il festival è sostenuto dal contributo del Comune di Recco e patrocinato dall’Università di Genova, dal Parco Regionale di Portofino e dalle Aree Marine di Portofino e delle Cinque Terre.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli