Recco, il nuovo mammografo alla Casa della Salute

Potenziata la struttura e i servizi ambulatoriali: «Per una sanità sempre più a chilometro 0»

Recco, il nuovo mammografo alla Casa della Salute
Golfo Paradiso, 23 Marzo 2018 ore 07:49

"Casa della Salute" di Recco, potenziata l'offerta dei servizi sanitari e acquisito un nuovo mammografo digitale di ultima generazione.

Casa della Salute punto di riferimento

Importanti novità per Recco, dove ieri mattina, giovedì 22 marzo, nella struttura di via Bianchi, è avvenuta la presentazione del nuovo pacchetto di attività di specialistica ambulatoriale, finalizzato al potenziamento dell’offerta sanitaria del presidio, e del nuovo mammografo digitale che dalla prossima settimana, terminate le prove tecniche, sarà disponibile per attività mammografica di screening e di senologia clinica fornendo alla sede distrettuale di Recco un potenziamento dell’offerta diagnostica sia qualitativa che quantitativa. Nell’ambito dell’evento al centro dell’attenzione anche il piano di ri-funzionalizzazione che porterà alla realizzazione di una Rsa.

«Oggi nell’ex ospedale di Recco si realizza un obiettivo al centro del nuovo Piano Socio Sanitario ovvero l’integrazione tra ospedale e territorio - dichiara Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla sanità della Regione Liguria -. Questa struttura, che per effetto di scelte della precedente amministrazione regionale, non è più un ospedale, costituisce un punto di riferimento per la sanità di Recco e del Golfo Paradiso, da sostenere e rafforzare grazie alla presenza di apparecchiature moderne, come il mammografo di ultima generazione presentato oggi, e all’implementazione dei servizi ambulatoriali. Va nella direzione di una sanità sempre più a chilometro zero anche il bando per la nuova Rsa, che sarà realizzata in questa struttura e costituirà un luogo “intermedio” di cura tra l’ospedale e il domicilio, indispensabile sia per evitare l’ospedalizzazione quando non necessaria sia per consentire le dimissioni protette di persone fragili o anziane o con patologie croniche. Questo modello di sperimentazione coinvolge i medici di medicina generale, che ringrazio per il supporto e la collaborazione».

«L’obiettivo - spiega Luigi Carlo Bottaro, direttore generale dell’Asl 3 - è quello di soddisfare la domanda di salute sul territorio con un’offerta che possa essere la più completa possibile. La risposta è di sistema e prevede una forte integrazione in termini di ore, di nuove specialità e di servizi. Anche il mammografo digitale fa parte della pianificazione: con le nuove tecnologie a disposizione l’offerta diagnostica sarà ulteriormente potenziata».

Focus 1: riorganizzazione piastra ambulatoriale

Il progetto di riorganizzazione della piastra ambulatoriale della Casa della Salute di Recco, avviato nell’agosto 2017, ha come principale obiettivo il completamento e l’implementazione dell’offerta di prestazioni specialistiche ambulatoriali sugli ambulatori e servizi già presenti a luglio 2017 (chirurgia vascolare - Ecodoppler, chirurgia, diabetologia, ginecologia, medicina legale, terapia antalgica, urologia, consultorio, salute mentale, radiologia, 112 - H24 7GG/7GG, continuità assistenziale, igiene e vaccinazioni, CUP/anagrafe sanitaria) con le seguenti attività ambulatoriali come da cronoprogramma:

Prima fase già completata - ottobre 2017: cardiologia (ECG e ECO), dermatologia, geriatria, medicina dello sport, neurologia, oculistica.

Seconda fase: attivazione delle seguenti nuove specialità entro aprile/maggio 2018 otorinolaringoiatria, odontoiatria, ortopedia, reumatologia. È previsto un incremento pomeridiano delle attività vaccinali.
Il progetto di implementazione prevede quindi un significativo aumento delle ore settimanali.

Focus 2: acquisizione nuovo mammografo per Recco

La direzione aziendale dell’Asl 3 ha ritenuto prioritario il rinnovo del parco mammografi digitali con l’introduzione di tre nuove macchine in sostituzione delle apparecchiature attualmente in uso. Uno di questi mammografi è stato destinato alla Radiologia di Recco. Dopo aggiudicazione tramite pubblica gara è avvenuta l’installazione il 19 marzo. Il mammografo inizierà la sua attività dalla prossima settimana. Nel 2017 sono state eseguite presso la Radiologia di Recco oltre 3.500 mammografie tra screening e attività clinica e 3.300 ecografie.

In relazione al piano di ri-funzionalizzazione che porterà alla realizzazione di una Rsa (al secondo piano della struttura, attualmente non utilizzato) dotata di trenta posti letto, Lorenzo Sampietro, Responsabile SSD Coordinamento Attività Geriatriche Asl 3 spiega: «La futura Rsa di primo livello che sorgerà a Recco oltre a colmare la carenza di offerta riabilitativa residenziale socio-sanitaria per anziani si propone di sperimentare un nuovo modello integrato di gestione della cronicità e delle sue riacutizzazioni riducendo il flusso inappropriato di accessi ai pronto soccorso e offrendo una maggiore tutela della salute a valenza territoriale alla popolazione anziana».